Volley Pesaro, il primato non è un caso: Salvia e compagne vantano migliore attacco e migliore difesa del girone C

di 

17 novembre 2014

Una grande giocata difensiva di Valentina Bellucci (dalla pagina Facebook di Volley Pesaro)

Una grande giocata difensiva di Valentina Bellucci (dalla pagina Facebook di Volley Pesaro)

PESARO – La classifica del girone C della serie B1 di volley non nasce per caso. La riproponiamo perché domenica sera abbiamo messo Perugia seconda a quota 12, ma poi anche a 9 punti, quelli che vantava prima del successo nel derby con San Giustino. Ci scusiamo con i lettori.

PESARO 14
Perugia e Bologna 12
Firenze e Casal de’ Pazzi 11
Orvieto 10
Todi 7
Capannori e Trevi 6
Pagliare e Rieti 4
San Giustino e Proger 3
Ostia 2

Non solo il Volley Pesaro è primo, ma è anche l’unica squadra imbattuta. Il 3 a 0 con Ostia ha migliorato il quoziente set, che con 15 set vinti e 4 persi ora è 3,75. Seconda, non solo in classifica, ma anche nel quoziente, è Perugia (3,25 in virtù di 13 set vinti e 4 persi), mentre Bologna, appaiata in classifica alle umbre, è ferma a 2,6 (13-5).

Pesaro ha anche il miglior quoziente punti (1,3263), con 443 realizzati e 334 subiti, migliore attacco e migliore difesa. Perugia è staccatissima con411 punti realizzati e 354 subiti, che danno un quoziente di 1,161. Terza Bologna con 428 e 370 (1,1568). La squadra che più s’avvicina all’attacco di Bertini è Firenze, che ha realizzato 437 punti, ma in 20 set.

Perugia ha il migliore rapporto punti realizzati (411) set giocati (17): 2,3157, mentre Pesaro vanta 23,3157. Il rapporto tra punti subiti e set vede Salvia e compagne al primo posto con 17,5789.

Diamo ora uno sguardo alle partite della quinta giornata della serie B1 di volley girone C, ovviamente escludendo Pesaro-Ostia.

Iniziamo dalla bellissima partita disputata a Firenze tra CS San Michele e Volleyrò Casal de’ Pazzi, vinta al quinto set dalle toscane, peraltro prive dell’ottima Cheli, che a Pesaro realizzò 16 punti, dopo che le bravissime romane avevano recuperato due set di svantaggio:

CS SAN MICHELE – VOLLEYRO’ 3-2
Parziali: 25-18; 25-13; 21-25; 18-25; 15-12 in 120 minuti.
FIRENZE: Miccadei 9 (7/26; 1 bv; 1 muro), Ceresi 1 (1 bv), Brandini ne, Fidanzi 16 (13/32; 1 bv; 2 muri), Colzi 14 (10/21; 2 bv; 2 muri), Agresti (L: ricezioni 15, errori 2, positiva 67%, perfetta 60%), Cheli ne, Botarelli 7 (6/14; 1 muro), Stolfi 4 (2/4; 2 bv), Filindassi ne, Rosati 17 (13/20; 3 bv), Sacconi 12 (10/21; 2 muri). All. Alderani
CASAL DE’ PAZZI: spinello, Provaroni ne, De Meo 2 (2/5), Mancini 6 (1/3; 1 bv; 4 muri), Bartolini 8 (6/10; 2 muri), Arciprete 14 (13/44; 1 bv), Melli 11 (10/34; 1 muro), Pamio 17 (15/41; 2 bv), Nwakalor, Ferrara (L: ricezioni 36, errori 6, positiva 67%, perfetta 50%), Gradini 6 (4/13; 1 bv, 1 muro). All. Giangrossi
STATISTICHE DI SQUADRA: Firenze: Battute 103, errori 14, punti 10. Ricezioni 87, errori 11, positiva 61%, perfetta 47%. Attacchi 138, errori 8, muri subiti 8, punti 61, 44%. Muri fatti 9. Casal de’ Pazzi: Battute 94, errori 7, punti 5. Ricezioni 88, errori 14, positiva 64%, perfetta 45%. Attacchi 150, errori 11, muri subiti 10, punti 51, 34%. Muri fatti 8
Anche tra Lucky Wind Trevi e Nottolini Capannori è finita al tie-break e anche in questo caso la squadra che giocava in casa si è fatta recuperare due set di vantaggio. Purtroppo, siamo in grado di pubblicare solo i dati completi relativi a Trevi. Degni di nota i 7 ace mesi a segno dalla trevana Beatrice Meniconi.

LUCKY WIND TREVI – NOTTOLINI CAPANNORI 3-2
Parziali: 25-11; 25-20; 22-25; 20-25; 15-7
TREVI: Ragnacci 7 (5/23; 2 muri), Della Giovampaola ne, Monaci, Garganese 4 (3/6; 1 muro), Capezzali 20 (16/40; 3 bv; 1 muro), Pietrolati 7 (5/7; 2 bv), Nencioni ne, Piccari (L: ricezioni 20, errori 1, positiva 75%, perfetta 55%), Sechi ne, Pistocchi 3 (1/14; 1 bv; 1 muro), Volaj 10 7/19; 3 muri), Meniconi 20 (12/35; 7 ace). All. Sperandio
CAPANNORI: Rondini, Magnanelli 11, Mutti 11, Maltagliati 6, Renieri 12, De Cicco, Sartelli, Puccini 22, Marsili, Sostegni 2, Venturi, Dovichi 3. All. Becheroni
STATISTICHE DI SQUADRA: Trevi: Battute 107, errori 4, punti 13. Ricezioni 77, errori 7, positiva 62%, perfetta 47%. Attacchi 145, errori 12, muri subiti 10, punti 49, 34%. Muri fatti 9.

VOLLEY TODI – IDEA VOLLEY BOLOGNA 1-3
Parziali: 25-23; 14-25; 18-25; 23-25
TODI: Sabbatini 17, Grazietti 17, Spicocchi 5, Antignano 5, Colarusso 4, Gatto 1, Mastrilli (L), Devetag 3, Brizi 2, Tomatelli, Testasecca. Ne Ribelli e Cerquetelli . All. Ricci
BOLOGNA: Grizzo 21, Leonardi 12, Rubini 17, Russo 9, Gentili 11, Bertolotto 4, Severi (L), Dall’Olio, Alikhani. Ne Quattrini, Novi e Mazzini. All. Zaccherini
STATISTICHE DI SQUADRA: Todi: battute sbagliate 8, vincenti 4, muri fatti 12. Bologna: bs 10, vincenti 3, muri fatti 12
Una partita molto attesa era quella della Zambelli Orvieto, reduce dalla sconfitta casalinga con il Volley Pesaro, impegnata a Rieti, dove le umbre hanno perso il primo set, ma sono riuscite ugualmente a fare bottino pieno.

FORTITUDO CITTA’ DI RIETI – ZAMBELLI ORVIETO 1-3
Parziali: 25-22, 19-25, 25-27, 21-25
RIETI: Brignole 16, De Santis 8, Lunardi 7, Sammartano 7, Miotti 4, Caschetto, Di Virgilio (L), Iosco 16, Cammisa 2. Ne Ercolani, Guidotti e Pentuzzi. All. Broccoletti
ORVIETO: Kotlar 17, Ubertini 19, Tiberi 13, Rossini 13, Biccheri 4, Mazzini 4, Andreani (L1), Piastra 7, Fastellini 3. Ne Bigini, Volpi, Macari e Righi. All. Iannuzzi
STATISTICHE DI SQUADRA: Rieti: bv 7, bv. 2, muri 8, errori 12. Orvieto: bs 11, bv 7, muri 6, errori 19
San Giustino ha ospitato domenica l’ennesimo derby umbro.In campo due squadre assai deluse dal precedente turno: San Giustino sconfitto a Capannori e Perugia ko in casa con Firenze. Evidente che solo una avrebbe gioito domenica sera. Ha esultato Perugia, vincendo una partita difficile. Ancora amaro in bocca per le ragazze dell’alta valle del Tevere, pure capaci di annullare 7 palle match, recuperando dal 17 a 24, ma crollando quando tutto lasciava ipotizzare che si sarebbe giocato il quarto set. Un semplice dato di cronaca: da quando è arrivata Mirka Francia, il 2 novembre contro Ostia, San Giustino ha giocato tre partite, vincendo solo una volta, appunto contro le laziali. E dall’Umbria è arrivata una vice sulle perugine che erano motivatissime contro la campionessa cubana, che si era allenata con loro, ma poi aveva preferito San Giustino.

SAN GIUSTINO – GECOM SECURITY PERUGIA 0-3
Parziali: 23-25; 23-25; 24-26
San Giustino: Francia 21, Mautino 10, Ihnatsiuk 7, Ceppitelli 5, Escher 3, Marcacci, Rocchi (L), Rosso 3, Kus 2, Izzi 1. Ne Barneschi e Fabbri. All. Brighigna
Perugia: Puchaczewski 12, Barbolini 12, Cruciani 9, Mancuso 6, Mearini 5, Sghedoni 4, Chiavatti (L). Ne Ciacca, Di Mitri e, Matacchioni. All. Bovari
STATISTICHE DI SQUADRA: San Giustino: bs 11, bv 3, muri 9, errori 7. Perugia: bs 4, bv 8, muri 12, errori 24
Ospitando Pagliare, la Proger V. Friends Roma, che in precedenza aveva perso sempre 3-0, ha vinto la sua prima partita, abbandonando l’ultima posizione in classifica, ma non la zona retrocessione.

PROGER V. FRIENDS ROMA – Re-HASH PAGLIARE 3-1
Parziali: 25-15; 25-22; 18-25; 25-10
Roma: Frasca F. 22, Giglio, Ascensao M. 11, Fornari 8, Giglio 7, Krasteva (L1), Frasca M. 12, Muzi 7, Cianetti, Pavone, Sabbatini, Latini (L). All. Camiolo
Pagliare: Agostini 9, Capriotti 1, Pepe 9, Traini, Taddei 6, Di Marino 8, Di Bonaventura, Roncarolo, Ciccanti, Orazi 11, Canella, Ventura (L). All. Chiovini
Non siamo in grado di fornire notizie sulle statistiche di squadra.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>