La Samb batte la Vis anche nelle multe: 600 euro a 300. Le ultime sull’allenamento dei pesaresi

di 

19 novembre 2014

PESARO – La Samb batte la Vis anche nelle multe: 600 euro a 300. Lo ha deciso il giudice sportivo della serie D, che nel comunicato odierno ha inflitto al club pesarese una sanzione pecuniaria “per avere propri sostenitori introdotto ed utilizzato all’interno del settore loro riservato materiale pirotecnico (3 fumogeni). ( R A – R CdC ) Sanzione così determinata in considerazione della idoneità del materiale pirotecnico utilizzato a cagionare danni alla integrità fisica dei presenti”. I tifosi rossoblù sono stato multati del doppio visto che i fumogeni accesi sono stati 8, ma peggio è andato al Termoli, che dovrà pagare 3.000 euro e dovrà disputare una gara a porte chiuse perché alcuni tifosi, a Scoppito con l’Amiternina, hanno “durante l’intera durata della gara, scalciato la panchina della società ospitante causandone la rottura irreparabile; nel corso della gara, lanciato delle pietre di piccole dimensioni, nonché un accendino e numerosi sputi che lo attingevano, ripetutamente, su una spalla (l’accendino) ed in varie parti del corpo (gli sputi)”.

In fatto di giocatori, è stato squalificato Gianluca Bugaro perché contro la Samb ha rimediato il quarto giallo stagionale. Dovrà saltare il match di Castelfidardo al pari dell’anconetano Ruben Carboni. Nessuno squalificato nel Fano.

Dal campo

Vis non al completo. Hanno disertato l’allenamento odierno Teodorani e Vita, mentre Rossini e Zanigni hanno lavorato a parte. Esercizi personalizzati sulla forza anche per Mei, come si vede dalla foto scattata nel pomeriggio che pubblichiamo qui sotto.

Mei lavora a parte trascinando un copertone

Mei lavora a parte trascinando un copertone

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>