Volley Pesaro, i consigli di Diletta Sestini: “Pronte per Perugia. Umiltà e determinazione per rimanere lassù, fino alla fine”

di 

20 novembre 2014

PESARO – I suoi punti sono chirurgici, una sorta di laser. Colpiscono al momento giusto. Diletta Sestini, centrale di 27 anni, qualità ed esperienza al servizio delle ambizioni del Volley Pesaro, non è giocatrice da 15-20 punti a partita. Lei è brava, bravissima, a contribuire con tante altre voci. I suoi tocchi al muro, il suo sporcare gli attacchi avversari, consentendo alle compagne di agevolare le alzate di Isabella Di Iulio sono un ingrediente fondamentale nella “cucina” di chef Bertini. Ma quando ci vuole, Diletta colpisce con una precisione che garantisce sicurezza alla squadra.

Il muro di Diletta Sestini s’oppone alla laziale Melissa Rrena

Il muro di Diletta Sestini s’oppone alla laziale Melissa Rrena

Domenica scorsa, nel terzo set, la giocatrice toscana, dopo avere agevolato – con un’invasione – il 18° punto di Ostia (contro i 19 di Pesaro) e avere toccato il Nadir, ha riportato la sua squadra allo Zenit. Sulla battuta della laziale Angelelli, l’attacco successivo ha visto un pallonetto vincente della numero 4, che subito dopo è andata al servizio e, come già nel primo set, ha scompaginato la ricezione ospite, consentendo al Volley Pesaro di portarsi sul 23-18, a due passi dai tre punti.

Non è un caso che dopo le 19 battute di Isabella Di Iulio, una chiave del successo siano stati i 17 servizi della pratese.
“Se teniamo alto il livello di battuta, come siamo capaci di fare, contro squadre che faticano in ricezione, le mettiamo in difficoltà. Ostia ha fatto più fatica a ricostruire e per noi diventa più facile il contrattacco”.

Sabato sera avevate subito il sorpasso di Bologna, ma in meno di 24 ore avete riconquistato il primato.
“Sapevamo che con Ostia giocavamo per conquistare i tre punti, così è stato…”.

Punti importanti, in vista dell’appuntamento di sabato, a Perugia. Voi siete pronte, mi pare.
“Noi ci facciamo trovare pronte e prepareremo benissimo la partita durante la settimana, ma anche sfide come quella con Ostia sono importanti perché ci consentono di prepararci ad affrontare avversarie più forti in grado di metterci in difficoltà…”.

Dopo cinque giornate di campionato, Diletta Sestini è soddisfatta della scelta di venire a Pesaro?
“Ero soddisfatta appena firmai a luglio. Ora sono ancor più soddisfatta. Sapevo che la squadra era stata costruita per fare molto bene. Abbiamo dimostrato di essere all’altezza tecnicamente, ma ci troviamo bene anche a livello caratteriale, di gruppo. E quando le cose funzionano così’, diventa tutto più facile. Lo stiamo dimostrando. Ora dobbiamo continuare a lavorare con umiltà e determinazione per rimanere lassù, fino alla fine”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>