Liberalizzazione della ristorazione in spiaggia, Varotti contro il Comune: “Pronti a scendere in piazza contro una follia”

di 

21 novembre 2014

Amerigo Varotti, direttore Confcommercio Pesaro e Urbino

Amerigo Varotti, direttore Confcommercio Pesaro e Urbino

PESARO – La Confcommercio ribadisce il suo no ai bagnini-ristoratori. Ieri, nell’incontro appositamente organizzato per esprimere malcontento e sconcerto della categoria per la liberalizzazione della ristorazione in spiaggia anticipata dal Comune di Pesaro, il direttore provinciale dell’associazione non ha usato giri di parole.

“Siamo pronti a scendere in piazza – ha detto – perché le modifiche introdotte sono una follia. Gli assessori comunali hanno confidato che non si può controllare cosa si fa negli stabilimenti balneari, così si è deciso di liberalizzare per tutti la somministrazione di cibi e bevande. Sarebbe un pericolosissimo precedente, che potrebbe contagiare anche altri Comuni della provincia e della regione intera, creando danni economici – ai ristoratori – e ambientali (per il rischio cementificazione)”.

Il concetto di Varotti e di tutta la Confcommercio è chiaro: “Si vuole allungare la stagione balneare? Bene, ma non lo si può fare sulla pelle di chi gestisce i ristoranti, bensì investendo le risorse della Tassa di soggiorno per creare eventi, abbellire il lungomare, le spiagge. C’è la volontà da parte nostra a confrontarci per valutare gli aggiustamenti, ma il Piano spiaggia va cambiato nella parte che garantisce la ristorazione ai bagnini, altrimenti porteremo tutti i ristoratori della città e della provincia in piazza del Popolo”.

Dubbi anche sulla proposta del sindaco Ricci di assicurare il sole: “Ci abbiamo già provato due anni fa con una compagnia di Fano collegata ad un’azienda londinese, ma i costi sono molto onerosi per gli operatori. E si creerebbero un sacco di polemiche”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>