La Benelli di Pesaro: il passato diventa futuro. Il Panathlon fa scoccare la scintilla tra Comune e Asi

di 

24 novembre 2014

PESARO – Più che una conviviale, un banchetto nuziale. Più che una serata dedicata al motociclismo, quasi un vero e proprio “matrimonio”. “Complice” la sede del Registro Storico e del Moto Club Benelli di Pesaro, il Panathlon Club ha sancito l’unione di intenti tra Amministrazione Comunale e Asi, Automotoclub Storico Italiano, grazie ad un incontro conviviale dove si è parlato del patrimonio motoristico presente nel territorio pesarese.

Loi e Ricci

Loi e Ricci

Alla serata hanno partecipato, oltre al sindaco Matteo Ricci, anche gli assessori Daniele Vimini, Andrea Biancani, Mila Della Dora ed Enzo Belloni. Seduto vicino al primo cittadino c’era l’ospite d’onore, il Presidente dell’Asi Roberto Loi. Ricci e Loi si sono trovati in forte sintonia e a favorire questo sodalizio ci ha pensato il Presidente del Panathlon di Pesaro Alberto Paccapelo, che ha organizzato l’evento insieme al socio Massimo Fiorentino. A fare gli onori di casa, Paolo Prosperi e Paolo Marchinelli, rispettivamente Presidente e Vice del Registro Storico Benelli, insieme a Paolo Fontana, Presidente del Motoclub Benelli.

A parlare di moto d’epoca all’interno di un museo, si corre il rischio di cadere nella trappola della nostalgia. Ma più che al passato, gli ospiti hanno rivolto i loro occhi al presente e soprattutto al futuro. Il sindaco Ricci, infatti, ha parlato delle difficile situazione attuale e di come il Comune si stia impegnando molto per ristrutturare l’economia locale, puntando sul turismo. Un cambio di mentalità che spinge a rivedere tutto sotto una luce diversa. Una luce che illumina il grande patrimonio che Pesaro ha e che ancora non è pienamente valorizzato. Un esempio sono proprio le auto e le moto d’epoca, attrazioni turistiche molto forti che alla città non mancano, grazie ad alcune collezioni private di grandissimo valore per qualità ed originalità, ma che in pochi ancora conoscono. Le Benelli e le moto di tanti altri privati potrebbero attirare a Pesaro molti appassionati ogni anno; da qui è nata l’idea, lanciata proprio durante la conviviale del Panathlon, di creare un “museo diffuso” della motocicletta (molti punti di esposizione da visitare singolarmente o tutti insieme), che s’inserisca nell’offerta turistica locale a fianco degli altri gioielli della città, come il mare, il mondo musicale riferito a Rossini e non solo, il Parco San Bartolo, l’entroterra, i beni storici.

Strategica diventa a questo punto la collaborazione con l’Asi. Il Presidente Loi ha avuto solo parole di elogio per Pesaro, una città che ha saputo mantenere bene il suo passato e che ha nel suo DNA la capacità di costruire e di ottenere dei risultati. Sui mezzi storici pende però una spada di Damocle: nella Legge di Stabilità attualmente in discussione in Parlamento è inserita infatti una norma che potrebbe spostare da 20 a 30 anni il tetto minimo per far diventare “d’epoca” una moto o un’auto (e con questa qualifica si ha diritto a sgravi fiscali e possibili vantaggi nelle tariffe assicurative). Il provvedimento mira a far guadagnare qualcosa di più allo Stato, ma il guadagno non sarebbe superiore alle perdite (anche in posti di lavoro!) che tutto il movimento subirebbe da una sua eventuale entrata in vigore. Il sindaco di Pesaro Ricci ha ascoltato e si è impegnato a fare quanto in suo potere per evitare questo cambiamento.

Il finale della serata è stato tutto dedicato alla Benelli e ai lavori che sono ripresi per il completamento del Museo di Via Mameli 22. I lavori sono stati portati avanti in collaborazione con l’Amministrazione Comunale sotto la supervisione dell’Assessore Biancani, con la consulenza per il Moto Club del geometra Carlo Campanari, past presidente del Panathlon Pesaro. L’auspicio di tutti è ora che si possa festeggiare l’inizio della primavera del prossimo anno, a marzo 2015, con il Museo della Benelli definitivamente agibile in tutti i suoi spazi.

3 Commenti to “La Benelli di Pesaro: il passato diventa futuro. Il Panathlon fa scoccare la scintilla tra Comune e Asi”

  1. Angelo scrive:

    Un bel cambio di passo: il Museo Morbidelli e il registro storico Benelli sono unici al mondo, facendoli conoscre adeguatamente tanti potrebbero arrivare in cittè ad ammirare questi gioelli unici, che solo noi abbiamo

  2. SOLO MOTO scrive:

    GRANDIOSO lo aveva detto Ricci in campagna elettorale e pare che stia mantenendo la parola. Avanti così Pesaro può fare grandi cose

  3. Alberto scrive:

    Per superare i momenti di crisi occorre fantasia,spirito di inziativa e sopratutto collaborazione e unità di intenti,al dilà di gelosie,invidie e altre piacevolezze del genere.
    Quindi forza e vanti con queste iniziative.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>