Passaggi Festival 2015, presentato il tema della terza edizione: In un tempo senza epoca

di 

24 novembre 2014

FANO – “In un tempo senza epoca”. Sarà questo il tema della edizione 2015 di Passaggi Festival della letteratura saggistica che si terrà a Fano dal 17 al 21 giugno prossimi, nel centro storico della città marchigiana.

“Una indagine che parte da un assunto negativo – ha spiegato Giovanni Belfiori, direttore generale di Passaggi Festival, durante la conferenza stampa di presentazione tenutasi questa mattina a Fano – per esplorare ed indagare, attraverso le presentazioni di libri e dibattiti, gli aspetti che caratterizzano il nostro presente, magari per arrivare a conclusioni diverse. Il titolo del festival, suggerito da una recente intervista del filosofo Mario Tronti (secondo il quale viviamo in un periodo in cui ‘c’è il nostro tempo, ma manca però l’epoca’) non è infatti un assioma, ma un punto di partenza che darà spazio a diverse sensibilità culturali e contributi ideali, nel solco delle due passate edizioni”.

Un contributo di idee ampiamente riconosciuto anche dal vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Fano Stefano Marchegiani e dal presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano Fabio Tombari, che hanno assicurato il loro sostegno alla manifestazione, definendola una indispensabile “palestra di idee”.

Il festival, giunto alla terza edizione, rappresenta ormai un punto di riferimento nel panorama culturale regionale e nazionale.
“Siamo partiti praticamente senza sostegni nella prima edizione – ha affermato Cesare Carnaroli, presidente dell’Associazione Passaggi -, oggi siamo tra le prime iniziative culturali riconosciute dalla Regione Marche e siamo certi che la terza edizione del festival porterà ad un definitivo consolidamento sul piano nazionale”.

Presentate nel corso della conferenza stampa anche le novità nel comitato scientifico del Festival, presieduto da Nando dalla Chiesa, che vede l’arrivo per l’edizione 2015 di Paola Delle Fratte di Rai Cinema, Katia Migliori, docente dell’Università di Urbino, e del giornalista enogastronomico Alfredo Antonaros; che vanno ad affiancarsi al direttore culturale Claudio Novelli, alla giornalista di Repubblica Alessandra Longo, al giornalista di Rai News 24 Giorgio Santelli, al giornalista del Corriere della Sera Lorenzo Salvia e all’illustratrice Rebecca Lisotta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>