Ladro in bicicletta: arrestato l’autore del furto al bar “Polvere di Caffè”. Recuperato il bottino

di 

25 novembre 2014

Il 9 ottobre 2014 i Carabinieri di Cattolica arrestano F.T., 33enne fanese sorpreso in flagranza di reato intento a rubare sigarette, gratta e vinci ed il fondo cassa all’interno di un bar della cittadina romagnola. Convalidato l’arresto e sottoposto agli arresti domiciliari  nella sua abitazione fanese, i carabinieri della Compagnia di Fano cominciano a tenerlo d’occhio. Terminati gli arresti domiciliari e riacquistata la piena libertà, i servizi di osservazione e pedinamento dei carabinieri diventano più assidui.

I servizi di osservazione sono resi estremamente difficoltosi dal fatto che l’uomo si muove nel cuore della notte esclusivamente in bicicletta ed in perfetta solitudine.

Numerosi erano stati i furti che avevano interessato l’abitato di Fano ove, spesso con tecniche rudimentali e maldestre, erano state forzate le porte di ingresso di numerosi esercizi pubblici e asportato, talvolta, il solo fondo cassa.

BANNER 1

Appresa la notizia che la notte del 22 novembre era stato commesso un furto al bar “Polvere di Caffè” in zona S. Orso, vista la tecnica utilizzata per forzare l’ingresso, i Carabinieri decidono di effettuare una perquisizione nell’abitazione del sospettato per trovare indizi utili a dimostrane la responsabilità.

Fatta irruzione, individuata la refurtiva, l’uomo ha ammesso candidamente di essere il responsabile del furto al bar “Polvere di Caffè”.

I gratta e vinci rubati erano stati già “grattati” e selezionati. Conservati solo i vincenti e gettati gli altri. Recuperati complessivamente 257 pacchetti di sigarette di varie marche, 6 gratta e vinci, monetine di vario taglio per un importo pari a 140 euro. Bottino decisamente inferiore rispetto a quanto denunciato dal proprietario del bar. Verosimilmente parte di quanto asportato era già stato speso o avviato ai canali di ricettazione.

Sequestrato altro materiale potenzialmente utile a individuare la responsabilità del fanese in ordine ai numerosissimi furti commessi negli ultimi mesi in danno di esercizi pubblici.

L’uomo è stato deferito in stato di libertà per ricettazione. Il materiale sottoposto a sequestro.

LA REFURTIVA:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>