Parcheggi gratis in centro: iniziativa di Comune e Pesaro Parcheggi

di 

26 novembre 2014

    PESARO – L’Amministrazione comunale, assessorato alla Sostenibilità, e la Pesaro Parcheggi spa, in collaborazione con le associazioni di categoria Confcommercio, Confesercenti, Cna, Confartigianato e il Consorzio del Centro Storico, hanno promosso, anche quest’anno,  l’iniziativa “In Centro Parcheggi GRATIS”, ovvero  l’omaggio  di buoni sosta ai propri clienti da parte dei commercianti e artigiani che aderiscono all’iniziativa.

Durata dell’iniziativa: dicembre 2014– maggio 2015

Novità: a Pasqua verranno premiati i commercianti che da più tempo aderiscono all’iniziativa.

Per offrire maggiori opportunità di sosta e di accesso al centro storico, la Pesaro Parcheggi spa  ha deciso di  rendere gratuito  il parcheggio “Curvone”  tutte  le  domeniche  dal 18 gennaio 2015 e fino al 5 aprile (Pasqua).

“Auspichiamo una forte adesione  all’iniziativa di commercianti e artigiani delle aree interessate e una  risposta positiva da parte dei cittadini  a cui è rivolta –  dicono l’assessore alla Sostenibilità Rito Briglia e  il presidente della Pesaro Parcheggi spa Riccardo Pascucci -. Gli obiettivo sono molteplici: ampliare la possibilità di sosta, contribuire al successo delle  iniziative  del centro storico e della zona mare, agevolare l’utilizzo del Curvone, rispondendo così alle esigenze degli operatori e dell’Amministrazione comunale”.

• L’ obiettivo principale  è quello di migliorare le opportunità di sosta per i clienti delle attività commerciali ed artigianali

• A Natale 2013 i clienti degli esercenti hanno ricevuto in omaggio circa 5.000 ore di sosta.

In un programma di sviluppo e di valorizzazione delle risorse ambientali e culturali presenti nel territorio, il centro storico rappresenta una risorsa fondamentale che va valorizzata.

Lo spazio urbano “storico” è una risorsa limitata ed esauribile, con scarsissime possibilità di modifiche, se non si vogliono alterare pregevoli valori ed equilibri, che meritano invece di essere tutelati.

In Italia le statistiche dicono: un’auto per ogni due abitanti, ed è facile di conseguenza rilevare che centri storici come quello di Pesaro, non eccessivamente grandi, debbano affrontare i problemi della presenza di un  elevato numero di  auto.

Il centro storico, oltre ad essere un luogo di residenza,  rappresenta un luogo  di attrazione turistica e commerciale ad alta densità, aggiungendo pertanto un forte afflusso di auto “non residenti”, con richiesta di spazi immediati a breve termine.

Per creare sosta breve l’unico intervento funzionante è il sistema dei parcheggi a pagamento che garantiscono una maggior rotazione dei posti auto, miglior possibilità di sosta e un servizio efficiente a disposizione dei cittadini e dei turisti.

I commercianti, gli artigiani e gli operatori in genere avvertono come esigenza primaria il poter garantire la possibilità di parcheggio  alla clientela  il più vicino possibile al  proprio esercizio commerciale, in quanto le principali motivazioni che spingono un potenziale cliente  a recarsi verso una determinata destinazione  sono il potere attrattivo della destinazione e la possibilità di trovare parcheggio nelle vicinanze.

E’ necessario quindi la rivalutazione del centro commerciale naturale con un impegno di tutti i possibili attori pubblici e privati.

La possibilità per un commerciante di  “offrire”  una  o più ore di sosta al proprio cliente può quindi risultare un elemento gradito dall’utente/cliente, senza risultare oneroso per l’attività commerciale.

Ecco dunque l’iniziativa promozionale per tutta l’area del  centro storico, oltre a via Cecchi, via Marsala e  centro direzionale Benelli, di offrire,  oltre al vantaggio della sosta breve vicino alla Ztl, un bonus sosta   ai propri clienti come operazione di  co-marketing Sosta & Shopping.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>