Italiservice Calcio a 5, parola di capitan Tonidandel: “Ad Aosta per vincere servirà massima concentrazione”

di 

27 novembre 2014

PESARO – Parole chiare, parole di un capitano alla vigilia di una trasferta molto, molto insidiosa: “Ad Aosta ci aspetta una partita assai ostica. Dovremo giocare bene e stare molto attenti ad ogni situazione per portare via punti. Noi scenderemo in campo come sempre per vincere, ma per riuscirci servirà massima concentrazione veramente dal primo all’ultimo secondo”. A dirlo con tono convinto è Felipe Tonidandel, il capitano di una Italservice PesaroFano atteso dalla visita all’Aosta (sabato ore 14.30 in Valle D’Aosta). La squadra biancorossogranata sin qui è stata capace di non perdere nessuna delle otto partite disputate ed è reduce dal gran bel successo sul Lecco (8-2). E’ terza in classifica, a -1 dalla seconda (Came Dosson) e -5 dalla capolista (Orte) che però, a differenza del quintetto di Osimani, devono ancora scontare il turno di riposo. Le due battistrada che, aggiungiamo, il PesaroFano affronterà nelle ultime due partite del girone di andata (14 e 21 Dicembre) per una chiusura di anno che si annuncia da brividi. Fra Aosta, Arzignano (in casa), Dosson (fuori) e Orte (in casa) in palio, come ricorda Tonidandel, c’è anche la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia di cui il PesaroFano è vicecampione in carica. L’obiettivo è quello di provare a essere fra le otto finaliste contendenti anche quest’anno.

Tonidandel contrasto

Tonidandel contrasto

“Aosta rappresenta una ulteriore tappa fondamentale per puntare alle Finals – seguita infatti Tonidandel -. E’ una squadra molto forte, che conosciamo bene, che fa girare bene la palla. Sarà dura, ma noi come sempre scenderemo in campo nel tentativo di vincere”. E ancora: “Hanno un ottimo allenatore-giocatore come Rosa e alcuni elementi che personalmente conosco in grado di far male in qualunque momento. Sarà fondamentale restare concentrati dal primo all’ultimo secondo. Sarà una partita molto scomoda e dovremo dare veramente il massimo. Statene certi: la classifica nei loro confronti è bugiarda”. Una battuta non poteva mancare anche sulle prossime gare. “Ci aspetta un finale di anno e quindi un finale di girone di andata molto molto duro. Con l’Orte il 20 Dicembresperiamo che sarà una partita ancor più affascinante di quanto non possa sembrare già ora. Speriamo che metta in palio il primo posto, allora sarà sicuramente la partita più attesa e più bella del girone di andata”. Non con l’Aosta, ma a partire dalla gara casalinga con l’Arzignano il PesaroFano potrà contare anche su un grande rinforzo: Vedran Matosevic, pivot croato prelevato dalla Luparense che sarà tesserato alla riapertura del “mercato”, l’1 Dicembre. “Matosevic è fortissimo – afferma il capitano -. E’ un nazionale croato, che ha indossato la maglia della nazionale anche con le giovanili. Un ragazzo d’oro sia in campo che fuori, ci darà una bella mano sia in termini di qualità che di quantità”. Non vediamo l’ora di vederlo all’opera. Nel frattempo concentriamoci tutti, tifosi compresi, sulla trasferta di Aosta. Superare anche questo ostacolo è l’obiettivo difficile ma dichiarato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>