Per la Consultinvest a Milano è una missione quasi impossibile

di 

28 novembre 2014

Vuelle contro Roma roster foto squadra Danilo Billi

Il roster della Vuelle (foto Danilo Billi)

PESARO – Continuano le trasferte impossibili per la Consultinvest che per il suo quinto viaggio fuori dall’Adriatic Arena dovrà recarsi a far visita all’E7 Emporio Armani Milano, che non sarà ancora la schiacciasassi che ci aspettava quest’estate, e trovarla già con due sconfitte a questo punto della stagione è abbastanza sorprendente, ma è sempre un paio di spanne superiore a Pesaro. E’ inutile coltivare illusioni, perché quasi certamente anche questa trasferta finirà nello stesso modo delle precedenti, con la Vuelle che giocoforza dovrà soccombere alla nettissima differenza di qualità dei due roster e finirà per rimediare il solito ventello o giù di lì.

Ma come si dice in questi casi, non sono queste le partite da vincere per salvarsi e fortunatamente la Consultinvest finora è riuscita a raggranellare quattro punticini che le permettono di vivere con minor apprensione la trasferta in terra lombarda. In attesa che il calendario finalmente giri dalla parte giusta, anche se il prossimo turno casalingo vedrà arrivare in riva al Foglia l’Umana Venezia, ovvero una delle tre attuali capolista. Difficile che in tempi brevissimi la classifica pesarese effettui un balzo in avanti e ci si dovrà accontentare di valutare i progressi di questa Vuelle, che continua a mostrare notevoli lacune tecniche, soprattutto in fase difensiva, anche se qualche timido segnale di vita è arrivato dal match contro Capo D’Orlando, dove, agevolata dalla pessima serata di tiro dei siciliani, la difesa pesarese ha concesso solo 60 punti, con raddoppi e tagli che nelle prime giornate non facevano ancora parte del bagaglio tecnico dei giocatori biancorossi.

La speranza è che non si assista al solito copione, con la partita già in cassaforte per gli avversari dopo appena cinque minuti, ma che scenda sul parquet una Consultinvest volenterosa, magari riproponendo quella zona match up non vista contro l’Upea, in grado di turbare per qualche azione le certezze dell’attacco milanese, proponendo qualche gioco offensivo in più per i lunghi, anche se far canestro ad un gigante dell’area colorata come Samuardo Samuels non sarà facile per l’ingenuo Wally Judge. Il bello di partire nettamente da sfavoriti è che sei comunque preparato al peggio e non ti illudi più di tanto di riuscire a mettere a segno un’impossibile colpaccio. Non sarà il massimo e anche il fatto che l’Armani, pur essendo impegnata venerdì sera nella difficile trasferta di Barcellona in Eurolega, abbia deciso di non posticipare il match al lunedì come avviene solitamente, fa capire come per Milano la partita contro Pesaro sia solo una breve parentesi tra gli impegni europei, ma è questo che offre il panorama cestistico attuale pesarese ed è inutile prendersela più di tanto.

LA PARTITA DELLA SETTIMANA

EMPORIO ARMANI MILANO (10 PUNTI) – CONSULTINVEST PESARO (4 PUNTI)
Domenica 30 novembre – ore 18.15 – Mediolanum Forum di Assago (MI)

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA

Coach Luca Banchi ha a sua disposizione 12 giocatori praticamente intercambiabili. Anzi, sarebbero 13 se Daniel Hackett potesse essere schierato anche in campionato. Un bel lusso che, se da una parte complica la vita di un allenatore, dall’altra ti dà la possibilità di pescare dalla tua panchina quell’atleta in grado di cambiare il volto di un match. Lo starting five milanese prevede Joe Ragland nel ruolo di playmaker e l’ex canturino sta dimostrando di non soffrire troppo il passaggio ad una big. Pressione che certamente non avrà un campione del calibro di Marshon Brooks, guardia con tre anni di Nba alle spalle, che giusto domenica scorsa è balzato in vetta ai top scorer di giornata di questo campionato, dopo i 37 punti rifilati a Varese, l’ala piccola di questa Milano è il veterano David Moss, una certezza da ambo i lati del parquet, mentre da ala grande si è conquistato il posto di titolare Nicolò Melli, ormai una certezza anche per la Nazionale, soprattutto se la percentuale dalla linea dei 6,75 continuerà a essere ottima come quella attuale, con il giamaicano Samuardo Samuels che si sta confermando uno dei centri più dominanti del campionato.

Anche con Alessandro Gentile in dubbio per i problemi alla schiena che lo hanno fatto saltare la trasferta di Barcellona, non mancano certo le alternative per coach Banchi che dalla sua panchina può pescare il play di riserva Trenton Meacham, poco utilizzato in Eurolega, ma che in campionato sta mostrando discrete qualità tecniche, in un reparto esterni che può contare anche sulla grinta dell’oriundo Bruno Cerella. Il lituano Linas Kleiza è il classico giocatore che può spaccare in due la partita uscendo dalla panchina, anche se accusa qualche passaggio a vuoto di troppo. Continuità che non sempre riesce a trovare anche Angelo Gigli, sempre ad un passo dal diventare un fattore anche per la Nazionale, mentre a coprire le spalle di Samuels nel ruolo di pivot ci pensa Shawn James, 208 centimetri di puro atletismo.

IL DUELLO CHIAVE

Anthony Myles vs Marshon Brooks
Altro compito impossibile per Myles che si troverà di fronte una delle guardie più complete del campionato, in grado di colpire indifferentemente da tre punti o di bruciarlo in entrata. Anthony proverà a metterlo in difficoltà con le sue scorribande mancine, ma non sarà facile contenere uno dei potenziali MVP del campionato come Brooks.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA

Il “caso” LaQuinton Ross ha tenuto banco per tutta la settimana e seguiamo la linea societaria di mantenere il riserbo sull’accaduto, anche se quello che è successo fa capire come non sia semplice la gestione, sul campo e fuori, di un gruppo di ragazzi 23-24enni calati in una realtà completamente diversa da quella a cui erano abituati. L’importante è che il fatto non abbia ripercussioni sull’emotività del giocatore, ma Ross ci sembra un ragazzo che fa dell’autostima un suo punto di forza e il buzzer-beater di domenica scorsa non dovrebbe far altro che aumentarla. Come sempre in queste otto giornate, riflettori puntati su Kendall Williams, coccolato da coach Dell’Agnello che spesso lo lascia sul parquet più del dovuto per non fargli perdere la fiducia nei propri mezzi, ma che ancora non riesce ad incidere come dovrebbe sull’andamento del match, travolto dall’emozione dopo i primi inevitabili errori che ne condizionano il rendimento nel prosieguo dell’incontro. Continuiamo a ritenere Williams un discreto giocatore con buone potenzialità tecniche, ma se non riuscirà a svoltare caratterialmente ne risentirà tutta la Vuelle, anche perché di eventuali nuovi acquisti non se ne parla per adesso, con la società che non intende spendere il piccolo “tesoretto” disponibile in cassa per cautelarsi da eventuali infortuni o altre vicende extra-cestistiche.

Quella di Milano è la classica trasferta dove si valuteranno i progressi tecnici dei giocatori pesaresi senza l’assillo dei due punti ad ogni costo, anche se per Reddic e soci non sarà semplice affrontare degli avversari molto più esperti e scafati, l’importante è non fare una brutta figura, per non demoralizzare pubblico ed ambiente in vista della seconda metà di questo girone d’andata che si presenta leggermente più abbordabile della prima.

L’OTTAVA GIORNATA IN PILLOLE

Bell’anticipo quello di sabato sera su gazzetta.it che vedrà di fronte due outsider come Cantù e Brindisi, in una giornata che non prevede scontri diretti al vertice con Venezia che ospiterà Caserta in un testacoda meno scontato del previsto e Reggio Emilia che scenderà di una settantina di chilometri verso sud per dare vita al derby emiliano contro Bologna. Varese proverà ad interrompere una striscia perdente di cinque partite nella complicata trasferta di Cremona, mentre Avellino-Trento e Pistoia-Roma sono due match dal pronostico incerto tra formazioni di media fascia, a chiudere il turno il posticipo del lunedì tra Capo D’Orlando e Sassari.

I PROSSIMI TURNI DELLA CONSULTINVEST

Domenica 7 dicembre – ore 18.15 – Consultinvest Pesaro – Umana Venezia
Domenica 14 dicembre – ore 18.15 – Vanoli Cremona – Consultinvest Pesaro
Domenica 21 dicembre – ore 18.15 – Consultinvest Pesaro – Dolomiti Energia Trento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>