SERIE D: Samb, esonerato Mosconi. Dalla vittoria sulla Vis al duro faccia a faccia con i tifosi…

di 

1 dicembre 2014

Mister Mosconi al Benelli

Mister Mosconi al Benelli

“E’ con profondo rammarico e grande dispiacere che in serata, dopo un confronto a fine gara e susseguenti contatti telefonici tra i presidenti Bucci e Moneti ed il direttore sportivo Alvaro Arcipreti, si è deciso di sollevare dall’incarico di allenatore della prima squadra il mister Andrea Mosconi. Nella giornata di domani (oggi, ndr) si terrà a Roma un vertice societario per scegliere colui che guiderà la squadra per il prosieguo della stagione. L’intento è quello di fare tutto il possibile per raggiungere l’obiettivo prefissato in estate. La società ringrazia mister Andrea Mosconi per il grande lavoro svolto nei suoi 15 mesi di permanenza sulla panchina del club rossoblù dove ha conquistato una splendida promozione dominando il campionato di Eccellenza. Si comunica inoltre che la società ha sollevato dall’incarico anche il preparatore atletico Antonio Mosconi. Anche a lui i ringraziamenti del club ed un grosso in bocca al lupo”. Tre sole sconfitte in più di 50 partite, San Benedetto si conferma piazza in cui al minimo errore si paga e che nel bene e nel male è capace di tutto. Un altro dato per chiarire: circa 150 tifosi hanno atteso il pullman della squadra di ritorno da Chieti, davanti all’ingresso sud del Rivera delle Palme, facendone nascere un duro faccia a faccia con allenatore e giocatori. Solo tre settimane fa, dopo la vittoria sulla Vis al Benelli, sembrava che la strada per la vetta della classifica fosse spianata e che Mosconi fosse un condottiero inattaccabile. “Chi allena la Samb sa che ha solo un risultato a disposizione: vincere” aveva detto. Parole profetiche.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>