Paolo il caldo, che personaggio Ginestra

di 

2 dicembre 2014

Stefano Candelora

Ginestra

Ginestra

FANO – I portieri? Da sempre, se non son matti non li vogliamo! E Paolo Ginestra rientra a pieno titolo nella benemerita categoria, incarnandone i connotati distintivi quant’altri mai. Estroso ed estroverso, bizzoso e bizzarro, il nostro è davvero un personaggio a tutto tondo, come hanno imparato a conoscere compagni ed avversari, arbitri e finanche tifosi, pure quelli rivali, come dimostra il recente episodio, beninteso censurabile, che l’ha visto protagonista nella vittoriosa trasferta di Scoppito. Uno come lui pare in effetti aborrire la normalità, l’ordinario, preferendo ritagliarsi comportamenti sempre al limite, talvolta sopra le righe, sicuramente non comuni. E di certo non da tutti. Come quando è a difesa della rete, peraltro. Reattività esplosiva (quante parate di puro istinto ha fatto sino ad oggi?), senso della posizione, carisma (e vorrei vedere con un carattere del genere!) sono doti che abbinate alla lunga esperienza lo rendono un estremo difensore di livello decisamente superiore. Un valore aggiunto per la causa granata, una garanzia assoluta che si traduce in punti pesanti in classifica, ché i suoi prodigi equivalgono né più né meno ai gol degli attaccanti. E sì, ne ha fatta non poca di strada quel ragazzino che, praticamente al debutto, nel campionato ’97-’98 si alternò in porta con l’esperto Valleriani, iniziando di fatto in riva al Metauro una carriera lunga ed onorata che l’ha portato ai quattro angoli della penisola, prima di riapprodare alla casa-madre. E ora che è tornato alla base ce lo teniamo ben stretto, auspicando caldamente che gli dei del calcio lo preservino a lungo. Perché hai voglia a dire che le altre squadre schierano un under tra i legni, potendo in tal modo giocare con un uomo di movimento collaudato in più. Tesi che più opinabile non si può, dal momento che così facendo sono più i rischi certi che i supposti vantaggi, come insegna la sconcertante vicenda toccata un paio di stagioni addietro al malcapitato Proietti Gaffi. No, grazie. I portierini teenager, imberbi, spauriti e tutt’altro che fenomeni, li lasciamo volentieri alla concorrenza. Noi pretendiamo il rissoso, irascibile, carissimo (e fenomenale) Ginestra al suo posto vita natural durante. Accettandolo così com’è. Al di là del bene e del male.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>