Volley Pesaro prepara la trasferta di sabato a Capannori e Valentina Salvia spiega i problemi, superati positivamente, con la Volleyrò

di 

3 dicembre 2014

PESARO – Diluvia, ma l’area che circonda PalaSnoopy sembra il paradiso se paragonato alle vergogne di Campanara, dove – quando piove – bisogna superare una prova da Camel Trophy per raggiungere le tribune e assistere alle partite di pallavolo femminile o calcio a 5 maschile.

E’ evidente che una struttura gestita da un privato funziona meglio di un’area in mano alle istituzioni pubbliche. E non si capisce perché. O meglio, si capisce che c’è disinteresse quando si tratta di un bene della collettività. Tutto il contrario di quanto accade oltre il Brennero.

Lasciamo da parte questi discorsi, che tanto si rischia di essere Don Chisciotte contro i mulini a vento. Meglio occuparsi del perché siamo andati al PalaSnoopy in una mattinata di pioggia. Nel bell’impianto creato da Giancarlo Sorbini si stava allenando (senza Elisa Mezzasoma, fermata per precauzione per un problema a un ginocchio operato in passato, ma in campo nella seduta serale a Campanara) il Volley Pesaro, che, dopo la settima vittoria in campionato, prepara la quarta trasferta.

Purtroppo… non è in Umbria, teatro dei tre precedenti viaggi e di altrettante vittorie. Si va in Toscana, a Capannori, diventata famosa grazie a Mario Cipollini, ciclista campione del mondo a Zolder (2002), e alle ragazze di Matteo Bertini si chiede un altro sprint vincente per mantenere l’imbattibilità, difendere il vantaggio sulla seconda – Idea Volley Bologna, staccata di 4 punti – e approfittare dello scontro tra Perugia e Orvieto, appaiate al terzo posto.

Non sarà una trasferta agevole. A dispetto dei punti (12) e della posizione in classifica (settima), la Nottolini è una buona squadra che ha confermato molte giocatrici che l’anno scorso, con due successi nei playoff (3-1; 3-0) hanno cancellato il sogno del Team 80 Gabicce di conquistare la promozione in B1.

Un campionato che non propone partite facili, dal risultato scontato. Come ha imparato, domenica scorsa, il Volley Pesaro opposto alla Volleyrò Casal de’ Pazzi.

Valentina Salvia,il capitano, e Isabella Di Iulio (dalla pagina Facebook di Volley Pesaro)

Valentina Salvia,il capitano, e Isabella Di Iulio (dalla pagina Facebook di Volley Pesaro)

“Sono una squadra molto giovane – commenta Valentina Salvia, capitano pesarese, toscana di Cecina – e proprio per questo hanno iniziato a mille. Se le cose funzionano, continuano a spingere, come hanno fatto. Noi abbiamo subito lo sprint iniziale, però nei momenti decisivi, anzi nei punti decisivi,si è vista la differenza d’esperienza ed venuta fuori la squadra che siamo. Sono contentissima della rimonta, perché dà ulteriore forza al gruppo. E’ bello rimontare e vincere un set che stavi per perdere. Archiviato il primo parziale, anche si è proseguito – inizialmente – punto a punto, contro ragazze venute qui per metterci in difficoltà, non avendo niente da perdere, siamo state brave a limitarle”.

Una sorpresa o ve l’aspettavate?
“L’aspettavamo, avendole studiate molto bene. La Volleyrò è squadra molto fisica, alta, ma abbiamo fatto il possibile per batterle e si è visto il risultato”.

Nel primo set, lei e Sestini avete faticato negli attacchi da posto 3, soffrendo le centrali laziali.
“Nessuna fatica, solo il tempo necessario alle lettura dei giochi. Un centrale deve prendere le misure sull’avversaria. Quando le abbiamo prese, si sono fermate”.

Sabato, alle ore 21, al PalaPiaggia, bisognerà prendere le misure a una squadra brava in attacco, esaltata da Chiara Puccini, schiacciatrice arrivata dal CS San Michele Firenze. Altri rinforzi per la Nottolini sono la centrale Arianna Magnelli, reduce dal campionato di B1 con Montale Rangone, e Martina Rondini, ex Valdarno Volley, importante per la ricezione delle lucchesi.

Il roster a disposizione dell’allenatore Alessandro Becheroni e del vice Stefano Capponi:

1 Martina Rondini, schiacciatrice
2 Arianna Magnelli, centrale
3 Ilaria Miccoli, libero
5 Erica Mutti, centrale
6 Valentina Maltagliati, schiacciatrice
7 Sofia Renieri, opposta
8 Arianna De Cicco, centrale
9 Angela Sartelli, opposta
10 Chiara Puccini, schiacciatrice
12 Rachele Marsili, palleggiatrice
13 Giada Sostegni, palleggiatrice
15 Maila Venturi, libero
16 Cristina Dovichi, schiacciatrice

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>