Un pesarese è il re del “matto”: il 22enne Alex Rombaldoni vince gli Assoluti di scacchi

di 

5 dicembre 2014

Axel Rombaldoni (foto tratta da ciprescacchi.blogspot.com)

Axel Rombaldoni (foto tratta da ciprescacchi.blogspot.com)

PESARO – Un pesarese re dello scacco matto. Axel Rombaldoni, 22 anni, è il primo pesarese ad aver vinto il Campionato Italiano assoluto di scacchiE’ successo mercoledì a Boscotrecase, in provincia di Napoli.

Axel ha vinto con merito la 74esima edizione del Campionato Italiano Assoluto di scacchi con 8 punti su 11 partite.

Il Grande Maestro (massimo titolo negli scacchi) pesarese ha superato di mezzo punto Danyyl Dvirnyy che non è riuscito a difendere il titolo nonostante non abbia perso una partita.

La finale assoluta si è giocata nella splendida cornice del Villa Rota Resort a Boscotrecase, in provincia di Napoli, dal 22 novembre al 4 dicembre.

Erano 12 i partecipanti qualificati alla finale tra cui i due fratelli Rombaldoni, Axel (22 anni) e Denis (25 anni).

Axel ha realizzato 6 vittorie, 4 pareggi e 1 sola sconfitta proprio contro il fratello Denis!

Denis ha lottato fino all’ultimo per il podio terminando nel gruppo dei terzi e concludendo al 4° posto solo per spareggio tecnico, un ottimo torneo anche per lui che nell’ultimo anno e mezzo è stato lontano dall’agonismo.

Ricordiamo che Axel da piccolo ha vinto 7 titoli giovanili consecutivi ma non è mai riuscito ad imporsi nel Campionato Assoluto.

Un titolo conquistato in rimonta. Axel è partito con il freno a mano tirato, un pareggio il primo turno contro il 5 volte campione italiano Michele Godena, vittoria nel secondo turno, ancora un pareggio il terzo turno e al quarto è arrivata l’unica sconfitta del torneo contro il fratello Denis dopo una violenta battaglia posizionale.

Dopo quella sconfitta in famiglia il torneo è girato completamente: vittorie nel quinto e sesto turno, pareggio nel settimo contro il fortissimo David Alberto (ex campione italiano, numero 1 di tabellone e favorito della vigilia, alla fine terzo), vittoria nell’ottavo turno e pareggio nel nono turno contro il campione italiano 2013 (Danyyl Dwirnyy, alla fine secondo).

Il decimo turno ha visto lo scontro tra i due primi in classifica, Sabino Brunello (numero 2 di tabellone iniziale) e Axel che nel frattempo l’aveva raggiunto. Partita capolavoro di Axel che in meno di 4 ore ha la meglio sul fortissimo rivale e sale in testa alla classifica con dietro a solo mezzo punto di distanza (negli scacchi la vittoria vale 1 punto e il pareggio mezzo) l’ex campione Dwirnyy.

Ultimo turno al cardiopalma con Dwirny. Alex Rombaldoni in sole tre ore ha la meglio del suo avversario e balza in testa alla classifica e dopo 4 ore di gioco contro la giovane rivelazione del torneo, il bolognese Artem Gilevich, sciupa una posizione favorevole finendo in una situazione prossima alla sconfitta. Le ultime mosse sono state drammatiche con Gilevich che prima permette ad Axel di entrare in un finale di partita che sarebbe dovuto terminare in parità ma che alla fine, grazie alla grande esperienza e tenacia di Axel, si trasforma in una splendida vittoria del pesarese e conseguente trionfo in solitario nel torneo.

Il messaggio del sindaco al nuovo campione italiano assoluto di scacchi
Ricci festeggia Rombaldoni: «Grande vittoria, la città è orgogliosa di te»

PESARO – «Una vittoria entusiasmante, che corona una straordinaria carriera agonistica all’interno di una prestigiosa e nobile disciplina. La città è orgogliosa di te: ti aspettiamo presto per festeggiare come meriti, insieme a tuo fratello e alla tua famiglia. Grazie campione!». E’ il messaggio di congratulazioni del sindaco Matteo Ricci ad Axel Rombaldoni, primo pesarese a diventare campione italiano assoluto di scacchi. Il 22enne, Grande Maestro, si è imposto nella finale di Boscotrecase, in provincia di Napoli, con sei vittorie, quattro pareggi e una sola sconfitta nel torneo (proprio contro il 25enne fratello Denis, che ha lottato fino all’ultimo per il podio, ndr). Così, dopo sette titoli giovanili consecutivi, è arrivata la grande affermazione. «Axel è uno dei tanti campioni che la città ha espresso in questi anni in ambito sportivo. Ma la soddisfazione è doppia perché lui è il primo pesarese re degli scacchi. Speriamo sia solo il primo sigillo di una lunga serie. Ma intanto gli daremo un giusto riconoscimento pubblico per il titolo conquistato. Se lo merita, perché ha disputato una fase finale splendida».

2 Commenti to “Un pesarese è il re del “matto”: il 22enne Alex Rombaldoni vince gli Assoluti di scacchi”

  1. Fabiana scrive:

    Sarebbero da correggere alcuni lapsus sui nomi….

    • Redazione scrive:

      Per esempio? Noi abbiamo ricevuto alcuni appunti e li abbiamo trascritti facendoci un articolo. Se ci indicasse quali sono gli errori saremmo lieti di fare le dovute correzioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>