L’Alma cala il poker contro l’ex Bartolini: quarta vittoria di fila aspettando il derby

di 

7 dicembre 2014

FANO – SAN NICOLO’ 2-0

A.J.FANO (4-3-1-2): Ginestra; Clemente, Torta, Nodari, Lo Russo (84’ Gambini); Borrelli, Lunardini, Sassaroli; Marconi (65’ Carpineta); Gucci(76’ Sartori), Sivilla. A disp.: Marcantognini, Fatica, Battisti, Cesaroni, Moretti, Carsetti. All.: Alessandrini.

SAN NICOLO’ (4-2-3-1): Digifico; D’Orazio, Gabrieli (66’ Mbodj), Micolucci, Petrara; Petronio, De Santis (70’ Stivaletta); Moretti, Iaboni, Santoni (54’ Tarquini); Bartolini. A disp.: Ricci, Alessandroni, Maranella, Donatangelo, Chiacchiarelli, De Petris. All.: Epifani.

ARBITRO: Dal Pan di Belluno.

RETI: 11’ Micolucci (aut.), 29’ Sivilla.

NOTE: spettatori circa 700. Ammoniti D’Orazio, Lo Russo, Micolucci, Sartori, Petrara. Angoli: 7-3 per il San Nicolò. Recupero: pt 3’, st 4’.

FANO – Al settimo cielo. L’Alma coglie la quarta vittoria di fila, schiacciando il San Nicolò 2 a 0. Una vittoria meritata per i ragazzi di Alessandrini che sono riusciti sempre a mantenere al sicuro il risultato, grazie ad una difesa impenetrabile e ad un Sivilla magico. Vantaggio per i granata già all’11’. Proprio Sivilla se ne va sulla destra, arrivato sul fondo mette al centro un pallone forte e teso, sulla traiettoria finisce Micolucci che spedisce involontariamente la palla nella sua porta per il più classico degli autogol. Il pallino del gioco è tutto per i granata che mostrano un dinamismo maggiore rispetto agli abruzzesi. Al 30’ Sivilla veste il panni del gigante e regala il 2 a 0 che mette in archivio l’incontro. La sua rete è talmente bella che trovare le parole per descriverla risulta difficile. La difesa del San Nicolò respinge, la sfera carambola sui piedi del numero 7 fanese che, dall’angolo alto dell’area di rigore calcia al volo un sinistro terrificante che termina all’incrocio dei pali: chapeau. Sul finire del primo potrebbe arrivare pure il 3 a 0: lo scatenato SIvilla è un fulmine sulla destra, salta Pretara e spedisce la palla nel cuore dell’area dove però non arriva nessuno per ribadire in rete. Nella ripresa il San Nicolò ci prova con due punizioni che non impensieriscono la retroguardia. L’occasione più ghiotta gli abruzzesi ce l’hanno all’83′ quando Tarquini, subentrato a Santoni, scatta sul filo del fuorigioco trovandosi solo davanti a Ginestra. La punta aspetta l’attimo giusto, calcia bene ma il numero 1 fanese con reattività nega il gol. Nei 4 minuti di recupero non succede più nulla, così finisce 2 a 0 per l’Alma che può meritatamente festeggiare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>