Calcio a 5, l’Alma Juventus Fano vince in casa contro la Kiwi Belluno

di 

9 dicembre 2014

AjF Calcio a 5

AjF Calcio a 5

FANO – Casa dolce casa. Lo sospira finalmente compiaciuta l’Alma Juventus Fano, risollevatasi nel campionato di serie B di calcio a cinque grazie alla seconda affermazione interna di fila. Dopo la vice-capolista Tenax Castelfidardo è stata la Kiwi Sports Canottieri Belluno a cadere nella tana della squadra di Fabrizio Mascarucci, vittoriosa per 3-2 in rimonta in quello che si presentava come un vero e proprio spareggio salvezza. I bellunesi precedevano infatti di tre lunghezze gli all-blacks, per i quali i tre punti erano dunque fondamentali per cercare di togliersi di dosso la maglia nera del girone. Non è stato però facile incamerare l’intera posta in palio, anche perché gli ospiti hanno saputo sfruttare le poche occasioni capitategli mentre i fanesi sono stati piuttosto sciuponi oltre che un po’ sfortunati. Sotto per 1-0 e per 2-1, l’Alma stavolta non si è lasciata travolgere dagli eventi ed è riuscita a ribaltare la situazione con reti di pregevole fattura. Di classe le due segnature del bomber Federico Rondina, a coronamento di una spettacolare manovra corale quella autografata su perfetto assist di Nicolò Copparoni da un Matteo Pierangeli sempre più trascinatore. E la classifica adesso non è più così brutta, avendo Damiano Giuliani e compagni agganciato i bellunesi ed essendosi portati rispettivamente a -1 dal Fano C5 e a -2 da Palmanova e CUS Ancona (entrambe da affrontare al ritorno tra le mura amiche). Sabato prossimo intanto, nel penultimo turno del 2014, Alessio Patrignani e soci andranno a far visita alla temibile Carré Futsal Chiuppano. I vicentini, che hanno diversi stranieri e naturalizzati in rosa, sono attualmente quinti in graduatoria.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>