Finisce l’epoca assistenziale di Pesaro Povera. Bellucci: “Abbiamo un passivo di 5.000 euro”

di 

9 dicembre 2014

Pierpaolo Bellucci*

Pierpaolo Bellucci e Pino Longobardi, fondatori di Pesaro Povera

Pierpaolo Bellucci e Pino Longobardi, fondatori di Pesaro Povera

PESARO – Pesaro Povera ha erogato nei primi giorni di dicembre gli ultimi sussidi (appena 200 euro) che chiudono l’epoca “assistenziale” del gruppo di volontariato, che non avendo più fondi, ma anzi un forte passivo (circa 5.000 euro, che documenteremo con il bilancio ad inizio 2015), non potrà proseguire l’opera di aiuto economico a singole persone e nuclei familiari in grave difficoltà. Rimarrà un gruppo fortemente proteso alla promozione della solidarietà, e lo testimonia l’entusiasmo nella partecipazione al Tavolo per le povertà estreme promosso dall’Ambito Territoriale Sociale n° 1 di Pesaro. Chi volesse dare una mano a rimediare al forte passivo maturato, può contribuire con un bonifico intestato ad “Associazione Acu Marche Consumatori Utenti” coordinate bancarie IT 36 S 05018 02600 000000164518, causale “fondo Pesaro Povera”. Grazie!

*Coordinatore di Pesaro Povera

Pesaro Povera: gruppo di cittadini attivi nella prevenzione dell’emarginazione sociale
www.facebook.com/pesaropoverapesaropovera@gmail.com

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>