Fano, il cantautore Stefano Fucili presenta “Vita Libera”: obiettivo Telethon e Maruzza Marche

di 

10 dicembre 2014

FANO – Mercoledì 17 Dicembre alle ore 21:30 presso il Bon Bon art Cafè di Fano (PU) si terrà il concerto di presentazione del nuovo album “VITA LIBERA” del cantautore Stefano Fucili con la finalità di raccogliere fondi per la campagna di Telethon e per l’associazione Maruzza Marche Onlus per formare personale specializzato nelle cure palliative pediatriche per bambini affetti da malattie incurabili.
Il nuovo cd del cantautore Stefano Fucili dal titolo VITA LIBERA, da seguito alla sua precedente produzione discografica Bonsai (1999), Peter Pan (2006) e Tristano e Isotta (2011).

La copertina

La copertina

VITA LIBERA è un concept album dedicato al così detto tema della “decrescita felice”, ossia all’idea che la crescita del PIL non è necessariamente legata al benessere delle persone e che l’attuale crisi economica possa diventare un’occasione per rivedere il nostro modo di vivere e riscoprire i veri valori della vita.
Il disco nasce da alcuni brani composti per uno spettacolo teatrale ispirato al libro “Non prendeteci per il Pil” di Andrea Bizzocchi messo in scena con Maria Flora Giammarioli.
Dal punto di vista musicale l’album è caratterizzato da sonorità acustiche ispirate alla nuova musica folk anglo-americana ed irlandese (Mumford and Sons, Jack Johnson, Norah Jones, Jason Mraz), è un disco alternative-folk-pop-country-rock-celtic.
Stefano racconta che “Vita Libera è un disco auto-prodotto e a “km 0″, registrato direttamente nel mio home-studio tra la cucina di casa e la mansarda, ma al tempo stesso, grazie ad internet, ci sono diverse collaborazioni internazionali, l’album è stato mixato e masterizzato tra Nizza e New York”.
Ci sono diversi ospiti speciali come la cantante neozelandese Anna Hawkins ed il musicista Tim Lorsh di Nashville (USA) (fiddle, viola irlandese) o gli storici musicisti di Lucio Dalla: Iskra Menarini (vocalist) e Bruno Marini (chitarrista) ma al tempo stesso, per la realizzazione del disco, Stefano ha coinvolto molti artisti del territorio come la cantante Elisa Ridolfi, il trombettista Giorgio Caselli, il pianista Claudio Morosi, la cantante Valeria Visconti con il Tristano e Isotta Ensemble, il Coro Polifonico Malatestiano, l’Orchestra Sinfonica G. Rossini diretta dal Maestro Roberto Molinelli, il Fano Singers Choir (A. Bizzocchi, E.Ridolfi, E. Ciabotti, A. Mei, M. Sanchioni,S. Cuva, A. Dolci, M. Chiappa, C. Mattioli, L. Vagnini, D. Grilli), e molti altri

L’album sarà composto da 13 canzoni tra cui “Non Prendeteci Per Il PIL” ironica ma pungente canzone in stile country-regtime ispirata all’omonimo libro di Andrea Bizzocchi,
“Terra Madre (Mother Earth)” ninnanna-preghiera dedicata a Madre Terra in duetto con l’astro nascente dalla musica neozelandese Anna Hawkins.
“Vita Libera” folk-regge stile Jack Johnson e James Mraz, divertente inno della liberazione dalle catene invisibili che ci dà la civiltà occidentale (cellulare, tv, news, pubblicità etc.), “Ulisse e Penelope” romantica e passionale “beguine” mediterranea dedica ad un sopravvissuto dei “barconi tunisini” ed alla sua amata, “Spegniamo Una Luce” canzone selezionata nello scorso febbraio tra gli inni della campagna di Caterpillar Radio Rai 2 “M’illumino di Meno 2014″, il testo della canzone è stato scritto dagli alunni delle scuole del Comune di Fano, “Spaghetti Western Lullaby” brano strumentale che sarà utilizzato nei crediti di apertura del film americano “Malibu Road” del regista Montgomery Markland e in uscita nel 2015 negli Usa.
Tra le tracce del cd ci saranno anche 3 omaggi al grande Lucio Dalla, che produsse i primi brani di Stefano e cantò la canzone Anni Luce scritta a 4 mani con lui:
“Tu Non Mi Basti Mai” in duetto con Iskra Menarini e con la chitarra di Bruno Mariani (storici collaboratori di Lucio Dalla) , suonata dalla band di PIAZZA GRANDE (F.Bartolucci, T. Graziani, C. Simonari, R. Panaroni, T. Baldini) concerto omaggio al Lucio Dalla che dal 2012 è in tour nelle piazze italiane; “Attenti al Lupo” in una originale versione sinfonica registrata dal vivo in un concerto tenutosi al Teatro Rossini di Pesaro nel 2012 con l’Orchestra Sinfonica G. Riossini arrangiata e diretta dal Maestro Roberto Molinelli e “Peter Pan” altro brano scritto a 4 mani da Stefano con Lucio Dalla qui in una versione celtica tratta dal musical Tristano e Isotta cantata in duetto con Valeria Visconti, arrangiata da Enzo Vecchiarelli del gruppo Musicaparole (S. Pusineri, M. Mainardi, M. Poderi) e suonata dal Tristano e Isotta Ensemble con la partecipazione del Coro Polifonico Malatestiano diretto ed arrangiato dal Maestro Francesco Santini

L’uscita del disco è anticipata dall’innovativa campagna di “crowdfunding” sul sito Muscirasier da cui è possibile diventare co-produttori di VITA LIBERA facendo delle piccole donazioni in cambio di diverse ricompense (CD Vita Libera in anteprima, tutta la discografia di Stefano Fucili in mp3, concerto acustico a casa tua, etc..), già dal primo giorno il progetto di Stefano è stato uno dei più sostenuti e popolari di Musicraiser. Fino al 19 Dicembre chi vorrà sostenere la campagna potrà farlo (da questo link: http://bit.ly/MRVitaLibera ) trovando tutte le informazioni dalla pagina Facebook “Stefano Fucili Official” o dal sito www.stefanofucili.it da cui, inoltre, è già possibile ascoltare e scaricare gratuitamente alcuni brani.

Parte del ricavato della vendica del disco andrà a favore delle attività dell’associazione Maruzza Marche Onlus.

Il 17 dicembre al Bon Bon, Stefano Fucili (voce, chitarra e banjo) sarà affiancato da Tommy Graziani (batteria), Tommy Baldini (chitarre e bouzouki) e Roberto Panaroni (basso), ci sarà inoltre la presenza di tanti ospiti che hanno partecipato alla realizzazione del disco tra cui Elisa Ridolfi, Valeria Visconti, Luca Vagnini, Fabrizio Bartolucci e molti altri. (ingresso gratuito)

__________________

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>