Vendevano luci di Natale di provenienza cinese: sequestri in 2 negozi di Cagli e Fossombrone

di 

10 dicembre 2014

luci di Natale non a normaCAGLI – Natale sicuro grazie alla Guardia di finanza. Nell’ambito del rafforzamento dei controlli finalizzati al contrasto della contraffazione e dell’abusivismo commerciale, i finanzieri della Compagnia di Urbino hanno sequestrato 157 luci natalizie prive dei requisiti minimali di sicurezza e conformità della marcatura “Ce”, per un valore complessivo di circa 1.400 euro.

Si tratta di materiale di provenienza cinese, assemblato con conduttori elettrici pericolosi e non testati, ritrovato in due esercizi commerciali nei comuni di Fossombrone e Cagli. Le Fiamme Gialle, inoltre, a seguito della riscontrata totale mancanza dei canoni minimali di sicurezza di questi prodotti, hanno proceduto ad elevare, nei confronti dei titolari dei suddetti esercizi commerciali, contestazioni amministrative che prevedono sanzioni pecuniarie fino a un massimo di euro 25.800.

La normativa nazionale vigente in materia di commercio al dettaglio risponde a direttive comunitarie in continuo aggiornamento e negli ultimi anni è diventata sempre più severa e rigida: ciò a tutela del consumatore, ma anche a garanzia della libera e leale concorrenza nel mercato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>