I sindaci dell’entroterra: “Cagli al centro della viabilità verso l’Umbria e Roma”

di 

12 dicembre 2014

CAGLI – Su  iniziativa  della Sezione UDC di Cagli  si sono riuniti presso la sede della Comunità montana del Catria e Nerone i Sindaci della zona  oltre  al Commissario dell’ente per dibattere riguardo il progetto di miglioramento della viabilità verso l’Umbria in particolare i collegamenti con Gubbio attraverso la strada Contessa un nodo viario che raccoglie gran parte del traffico in direzione di Perugia e di Roma.

Il Segretario Stefano Mei  dell’UDC ha aggiornato riguardo i contatti avuti con gli amministratori della vicina. Umbria in particolare con Gubbio che è  naturalmente interessata al collegamento. Nelle prossime settimane l’UDC  organizzerà  un incontro pubblico sul tema invitando amministratori delle Marche e dell’Umbria per giungere ad una strategia comune nei confronti di regione e ministero.

All’incontro promosso dall’UDC oltre al Segretario di Sezione Stefano Mei erano presenti i Sindaci di Acqualagna Pierotti, di Apecchio Nicolucci, Cagli Alessandri, Piobbico Mochi, Frontone Passetti e Cantiano Piccini, oltre al Commissario della C.M. Ciabocchi ed al Presidente prov.le dell’UDC Marcello Mei.

Si è registrata una grande consonanza di idee sul tema posto ed è stata evidenziata l’importanza del miglioramento del collegamento con Gubbio unitamente alla necessità urgentissima di ridare all’ANAS la gestione della superstrada che ora la provincia non può più di fatto gestire a causa dei continui tagli ai bilanci da parte dello Stato.

Da parte di tutti è stato evidenziato come sia necessario uno sviluppo armonico per tutto il territorio regionale e con il completamento della quadrilatero a Sud e l’avvio della fase progettuale per il completamento della Fano Grosseto a Nord resta ora da impegnarsi per un miglior collegamento con la zona di Gubbio per favorire i collegamenti con la capitale.

Da parte dei convenuti si è stabilito di operare con una azione sinergica nei confronti di Regioni e Governo per evidenziare l’importanza del progetto il quale – cosa di non secondaria importanza- avrebbe costi relativamente limitati .

Già lo scorso anno la chiusura della strada Contessa aveva messo in evidenza l’importanza dello snodo creando disagi notevoli a tutto il traffico costretto ad un lungo dirottamento e con gravi danni per l’economia ed il sistema di trasporti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>