Trova l’ex moglie con un altro uomo in auto, spara 11 colpi di pistola e poi si consegna al carcere di Villa Fastiggi

di 

12 dicembre 2014

FANO – Voleva ammazzarlo. Pensava forse di averlo ammazzato. Anche perché nella sua auto è stato ritrovato un vero e proprio arsenale tra coltelli, punteruoli, mazze da baseball. G.C., 71 anni, gestore di un night club nella zona ex Zuccherificio a Fano, ha perso letteralmente la testa.  Dopo aver sorpreso la sua ex, 45 anni, con un altro uomo in macchina e aver sparato 11 colpi di pistola, arma legalmente detenuta, contro quell’uomo, 38 anni, che era con lei. La donna era già scesa, e ha tentato inultimente di far desistere l’ex dal suo gesto. Poi è salita sulla propria Bmw e ha tamponato la vettura dello sparatore.

Questa la ricostruzione  degli uomini del Commissariato . Una raffica che, solo per pura fortuna, non ha ferito nessuno ma ha centrato la carrozzeria e i finestrini. E’ accaduto a Fano, nel parcheggio tra via Fanella e via della Concordia, dietro la centralissima via Roma, intorno le 2 di notte.

Lui, fanese, gestore di night, quando ha scoperto l’ex moglie, una donna russa, insieme all’altro uomo, sempre del Fanese, non ha capito più nulla: li aveva probabilmente seguiti e, quando l’ex moglie ha parcheggiato la sua Bmw per salire nell’altra auto, ha incastrato la sua macchina dietro la Golf, ha tirato fuori la pistola e iniziato a sparare. Dopo il raptus, fortunatamente senza conseguenze mortali, l’uomo è risalito in auto e si è recato spontaneamente nel carcere di Villa Fastiggi.

Sul posto gli uomini del Commissariato di Fano e la Polizia Scientifica.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>