Alessandrini e Canestrari si godono il derby: “La vittoria della personalità e carattere”. Bonvini: “Il gol del Fano non mi quadra”

di 

14 dicembre 2014

Marco Alessandrini, tecnico dell'Alma Juventus Fano

Marco Alessandrini, tecnico dell’Alma Juventus Fano

PESARO – Mister Alessandrini, il d.s. Canestrari e bomber Gucci esultano alla vittoria sulla Vis, per cui in sala stampa si presentano l’allenatore Bonvini e capitan Dominici.

“Non è stato un derby spettacolare ma la posta in palio era altissima – ha detto dopo l’1-0 di oggi per i granata Roberto Canestrari, il direttore sportivo dell’Alma – La Vis è stata molto aggressiva nel primo tempo, con tutti i giocatori dietro la linea della palla. Noi siamo stati bravi a non rischiare e nella ripresa abbiamo dato una prova estrema di forza creando un paio di occasioni e facendo un gol. Poi da lì l’abbiamo gestita. Alessandrini? Avevo detto in tempi non sospetti, contro tutti e contro tutto, che il mister che non c’entra nulla con questa categoria”.

Eccolo Marco Alessandrini, tecnico del Fano: “Partita giocata nervosamente nella prima metà. I ragazzi, anche se io non volevo questo, hanno cercato di capire gli avversari. Nell’intervallo ho detto loro che noi dobbiamo sempre giocare in un certo modo, magari anche rischiando di perdere. L’atteggiamento propositivo e la voglia di giocarcela ci ha premiato. Abbiamo dato una dimostrazione di forza, carattere e personalità. Non sappiamo dove arriveremo, ma al momento ci godiamo questo momento. La Vis Pesaro? Ha tanta dignità e coraggio. Se l’è giocata. Chiaramente quando si è in difficoltà le cose non riescono, ma anche io mi sono trovato in queste situazioni e so che non bisogna mollare nulla perché prima o poi le soddisfazioni arrivano”.

Il match winner, Niccolò Gucci: “Tanta emozione per un derby sentitissimo. Un gol per me e per tutta Fano”.

Su sponda pesarese, mastica amaro Ferruccio Bonvini, l’allenatore della Vis: “Dopo un buonissimo primo tempo, giocato dai miei con grande attenzione al cospetto di una squadra forte, siamo stati puniti da un gol viziato da uno se non due falli”. Il riferimento di Bonvini è a un presunto blocco proibito avvenuto in area vissina, ma anche a un’irregolarità che sarebbe stata subita da Pangrazi nell’azione che ha portato al corner della vittoria granata.

“E’ stata una gara da 0-0 – continua l’analisi il tecnico toscano della Vis – in cui non si è vista differenza di gioco né il divario di punti in classifica. Non ricordo parate del nostro portiere né del loro, però abbiamo perso un’altra partita nonostante la mia squadra mi sia piaciuta, giocando con quel coraggio e con quella determinazione che ci saranno utili in ottica salvezza. Abbiamo creato poco? Una volta sotto, non era facile recuperare. Il Fano ha coperto molto bene gli spazi mostrandosi determinato. D’altronde queste sono partite in cui chi prima segna vince. Ma ripeto: non è una giustificazione, però il gol dei nostri avversari non mi quadra. Voglio rivedere le immagini di come è nato il corner e di cosa è successo nella nostra area al momento della battuta”.

Il capitano, Giovanni Dominici: “Non abbiamo avuto la forza di reagire allo svantaggio. Con più lucidità potevamo far meglio. Eppure l’avevamo preparata bene. Peccato, siamo molto delusi del risultato. E’ il terzo derby consecutivo che perdiamo e ci dispiace. Sapevamo che era una gara che poteva decidersi per un episodio e così è stato”.

2 Commenti to “Alessandrini e Canestrari si godono il derby: “La vittoria della personalità e carattere”. Bonvini: “Il gol del Fano non mi quadra””

  1. Pep scrive:

    Leonardi passerà alla storia come quello dei derby persi……..vattene!

  2. Avez scrive:

    Bonvini incapace vattene e portati via pure il genio che ti ha invitato qui a Pesaro. State scrivendo una delle pagine più tristi della nostra gloriosa società, abbiate almeno il pudore di levarvi di torno. Tanto peggio non può andare. Indegni

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>