Italo, Ricci: «La battaglia continua, il ministro Lupi convochi urgentemente l’incontro»

di 

14 dicembre 2014

PESARO – «La battaglia continua. Noi continuiamo a incalzare: il ministro Lupi convochi l’incontro che ci aveva garantito». Per Matteo Ricci, la questione Italo è tutt’altro che chiusa. «Quando Ntv ha annunciato il ritiro dalla tratta adriatica – spiega il sindaco di Pesaro -, ha legato la decisione all’alto costo dei pedaggi. Ma l’Autorità dei Trasporti li ha poi tagliati del 37 per cento: anche per questo motivo chiediamo di rivedere la scelta». Non solo: «La tratta adriatica è strategica, soprattutto in alcuni periodi dell’anno. Lo sarà ancora di più nel 2015, in vista dei flussi da e verso l’Expo». Senza tralasciare, nell’analisi, che «il bacino è rilevante anche in termini di lavoro e studio. I numeri su Italo sono stati interessanti, si è ampliato sempre più il fronte dei viaggiatori mobilitati contro la decisione di Nuovo Trasporto Viaggiatori (operativa da domani, ndr)». Così Ricci si rivolge direttamente al ministro dei Trasporti Maurizio Lupi: «Ci ha assicurato un incontro con sindaci, Regioni e Ntv. Ma ancora non si è tenuto: gli chiediamo di convocarlo urgentemente». L’obiettivo, con la programmazione trimestrale, è la revisione della scelta «almeno da marzo. Noi continueremo a spingere –conclude il sindaco -. Abbandonare la dorsale adriatica è un errore strategico».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>