Vis Pesaro – Fano 0-1: Gucci firma il gol partita, il derby è ancora granata

di 

14 dicembre 2014

VIS PESARO – FANO 0-1

VIS PESARO (3-5-2): Teodorani; Brighi, Labriola, Pangrazi (12′ st Bugaro); G.Dominici, Rossoni, Granaiola, Rossi, Bartolucci; Martini (23′ st Zanigni), Evacuo. A disp.: Osso, Vagnini, Rosati, Crescentini, Filippucci, Torelli, Cobay. All. Bonvini

FANO (4-3-1-2): Ginestra; Clemente, Torta, Nodari, Lo Russo; Marconi (9′ st Carpineta), Lunardini, Sassaroli; Borrelli (44′ st Fatica); Gucci (31′ st Sartori), Sivilla. A disp.: Marcantognini, Gambini, Zhytarchuk, Cesaroni, Moretti, Carsetti All. Alessandrini

ARBITRO: Detta di Mantova

MARCATORI: 9′ st Gucci (F)

NOTE: Spettatori 2100 circa (con circa 720 tifosi provenienti da Fano). Ammoniti: Granaiola (F), Rossi (V), Sartori (F). Angoli: 2-5, Recuperi: pt 0′ – , st 5′

 

PESARO – Il derby numero 93 della storia tra Vis e Fano si gioca, nella gara di andata, allo stadio Tonino Benelli di Pesaro. Venduti in prevendita obbligatori poco più di 700 tagliandi a Fano e circa 250 a Pesaro (ma in questo caso la prevendita non era obbligatoria: è giornata biancorossa, non valide tessere e abbonamenti, botteghini aperti anche oggi per i pesaresi). Il negozio Prodi Sport, sia a Pesaro che a Fano, è stato letteralmente preso d’assalto: il derby, si sa, tira sempre. In particolare  i 700 tagliandi tra curva e Tribuna, per i fanesi, sono uno storico primato visto che in precedenza non si era mai riusciti a sfondare cifre simili.

pitagora 464x60

Vis Pesaro e Fano arrivano al derby con umori e numeri contrapposti: Vis terz’ultima e Fano terzo, Vis 13 gol fatti e 22 subiti e Fano 22 gol fatti e 13 subiti, Vis con 4 punti nelle ultime 4 partite e Fano 12 punti nelle ultime 4 partite. La Vis non vince in casa dallo scorso 27 aprile e, nel dettaglio, non vince il derby col Fano dal 2002 (3-1 al Mancini, doppietta di Martini e rete finale di Rizzato). Nell’ultimo incrocio, lo scorso agosto, il Fano ha imperversato a Pesaro aggiudicandosi per 5-1 il turno di Coppa Italia. L’anno scorso, invece, finì 1-1 con vantaggio fanese di Antonioni pareggiato al minuto 88 da Giovanni Dominici, oggi capitano biancorosso.

prodi sport 696x90

SIAMO IN ATTESA DELLE FORMAZIONI UFFICIALI

Il Fano dovrebbe confermare la formazione delle ultime partite, con Borrelli interno e Marconi a ridosso del duo Sivilla-Gucci. Nella Vis, squalificato l’under Fabbri, molte le opzioni a disposizione e i moduli possibili. Bisognerà capire l’autonomia di Bugaro dopo il lieve malore nel dopo partita di Giulianova e quello di Labriola e Martini, i due neoacquisti d’esperienza, dopo un’altra settimana di allenamenti con il gruppo. 21 i convocati granata, non resi noti quelli pesaresi.

balzano 450x129

Giornata di sole allo stadio Tonino Benelli. Arbitra Detta di Mantova, un solo precedente con la Vis: la sconfitta per 1-0 della passata stagione a Termoli, con il gol fantasma di Pieri non convalidato. Michele Falco e Alessio Rega di Bari gli assistenti.

15ª Giornata (ore 14.30), il turno di oggi

Campobasso-Celano
Castelfidardo-Recanatese
Chieti-Giulianova
Fermana-Civitanovese
Jesina-Amiternina S.
Maceratese-Sambenedettese
Matelica-Agnonese
San Nicolò-Termoli
Vis Pesaro- Fano

Vogliamo vincere e tutti insieme vinceremi!!! E’ il mega striscione esposto sul settore Prato. Tanti, però, i fanesi che già dalle 14 occupato il settore ospiti nonostante l’incredibile soppressione del treno previsto per la trasferta: buona parte dei 700 tifosi granata è stata costretta così a ricorrere alle auto private.

Formazioni: prime indiscrezioni. Nella Vis in panchina Bugaro, tribuna per Eugenio Dominici, Vita e De Iulis. I biancorossi dovrebbero schierarsi con il 3-5-2 con Martini ed Evacuo di punta con Bartolucci esterno.

14.20 Ecco le formazioni ufficiali: Vis con il 3-5-2 con Bugaro fuori e il rientro di Teodorani dopo 3 turni, Fano in formazione tipo. Gli spettatori continuano ad arrivare

 

14.20 Ecco le formazioni ufficiali: Vis con il 3-5-2 con Bugaro fuori e il rientro di Teodorani dopo 3 turni, Fano in formazione tipo. Gli spettatori continuano ad arrivare. Coreografia: tifosi del Fano con tante bandierine granata, tifosi della Vis con un pallone gigantesco con la scritta Pesaro e tanti scacchi bianco e rossi.

Partiti! La Vis subito nella metà campo granata.

Dopo una fase di studio al 7′ prima fiammata del Fano: Sivilla prova la rasoiata dalla destra, palla fuori di pochissimo sul secondo palo di Teodorani.  G. Dominici a destra, Bartolucci a sinistra: giocatori subito invertiti, Giovanni Dominici deve giocare dove c’è Sivilla.

Buono l’approccio della Vis. Ottimo Brighi sui ghirigori di Sivilla. Fatica invece a proporsi la squadra pesarese, nonostante un Giovanni Dominici schierato altissimo e una linea media in cui Rossoni non dimostra, in questa prima parte, timori reverenziali. Occasioni da rete? Per ora solo quella di Sivilla.

18′ primo angolo per il Fano provocato da un ottimo Rossoni in chiusura su Sassaroli bravissimo a incunearsi nella difesa vissina, in slalom, partendo dalla trequarti. Sulla battuta di Borrelli libera di testa Evacuo, sulla ribattuta granata Nodari viene pescato in fuorigioco libero in area.

22′ Palla per Martini sulla destra, due contro uno, Martini aspetta e prova a liberare sul  versante opposto Giovanni Dominici. Palla ribattuta, nulla di fatto.

26′ Colpo di tacco di Pangrazi a chiudere Sivilla, forse in fuorigioco, su lancio di Borrelli. Brividi.

27′ Scambio corto Dominici – Granaiola, cross in area, Martini svetta sul più alto Nodari: palla fuori di poco.

La coreografia vissina nel derby

La coreografia vissina nel derby

Poche emozioni. Vis con gli esterni altissimi, Dominici a sinistra e Bartolucci (mira da aggiustare nei tocchi), Rossoni concentratissimo sui secondi palloni, Martini frizzante nei tagli di campo. Il Fano, al momento, appare imbrigliato.

38′ Sivilla uno-due con Marconi, destro teso dai 20 metri fuori. Bella idea, meno la mira. Ma quando Sivilla si accende il Benelli, sponda pesarese, trattiene sempre il fiato.

Sul ribaltamento di fronte la Vis conquista un buon pallone in pressione con Martini ma, dentro l’area, Rossi non si capisce con Dominici. Peccato.

42′ Sassaroli va via a Bartolucci sulla sinistra e taglia al centro per Gucci che, contrastato da Pangrazi, non trova la porta. Occasione Fano.

Fine primo tempo: 0-0. La Vis per 45′ ha contenuto bene il Fano, zero tiri nello specchio da entrambe le parti anche se il Fano ha creato due occasioni con Sivilla e Gucci.

Secondo tempo: squadre in campo con gli stessi giocatori.

Due angoli di fila di Borrelli, su secondo provvidenziali i pugni di Teodorani sul primo palo e l’intervento successivo di Bartolucci a liberare l’area.

Vis chiusa nella propria metà campo ma Sivilla al 7′ riesce a incunearsi in area, sul centro sinistra e a incrociare il tiro: palla fuori di pochissimo sul primo palo. Subito dopo è Gucci lanciato a rete a controllare male il pallone: cuoio allungato, palla fuori. Brividi per la Vis: il Fano è partito a testa bassa. Alessandrini e Bonvini seguono la partita in piedi.

La Vis, dietro, è comunque un bel fortino: Labriola chiude ovunque. Ma il Fano ha decisamente aumentato i ritmi.

Eccolo: minuto 9, quarto angolo di fila, Gucci svetta e segna lo 0-1. L’angolo provocato da Pangrazi era stato contestato per un contatto scomposto ai danni del difensore vissino. Dopo il gol fanese ammonito per proteste Granaiola che, in diffida, salterà la trasferta di Termoli. Malissimo.

Bonvini corre ai ripari: fuori Pangrazi, dentro Bugaro. La Vis passa alla difesa a 4.

Vis in campo con il 4-3-3, Bugaro e Martini ai lati di Evacuo. Dietro Dominici e Bartolucci esterni bassi.

Il settore Prato prima dell'ingresso dei tifosi

Il settore Prato prima dell’ingresso dei tifosi

Bonvini manda a scaldare Zanigni. Nel Fano si scalda tutta la panchina.

Clemente a terra: i fanesi reclamano una gomitata.

18′ primo tiro in porta della Vis: Bartolucci mette in mezzo un buon pallone, Evacuo in contrasto non ci arriva a centro area, Rossi prova la battuta rimpallata, arriva di gran carriera Granaiola che impegna a terra Ginestra con un tiro velenoso.

Cambio Fano: dentro Carpineta, fuori Marconi

23′ Zanigni rileva Martini: Evacuo va a fare l’esterno di destra nel tridente con Zagno punta centrale.

26′ Brighi a terra per crampi, gioco fermo.

Incredibile: scivola la palla a Giovanni Dominici durante la rimessa laterale, rimessa regalata al Fano in zona pericolosa. Subito dopo lo stesso Giovanni Dominici per un’entrata scomposta sulla trequarti. Punizione di Borrelli: palla centrale, Teodorani c’è.

Gioco ancora fermo: a terra Gucci.

Fiammata Vis: torre di Labriola, Evacuo prova la conclusione in area. Palla fuori. Si vede Zanigni, impatto complicato il suo: buona la sponda per Evacuo chiuso però da Torta.

Ultimo minuto, punizione per la Vis:

Poco da segnalare. La Vis si sta riversando in maniera scomposta nell’area fanese, due angoli di fila guadagnati (i primi della partita) ma in area di testa i granata si difendono bene (troppo morbida la torsione di Rossi, parata da Ginestra). Ci prova allora Evacuo con una bordata dai 25 metri: sfera alta di poco.

Errato rinvio di Bartolucci, Sivilla fiuta l’errore e si fionda sul pallone: l’arbitro, fortunatamente, vede il fuorigioco: avrebbe avuto campo aperto verso Teodorani.

44′ st Esce Borrelli, entra Fatica, fanese doc.

La differenza nei particolari: Clemente, bravissimo under granata, al 90′ ha ancora la forza di andare via in dribblig, tagliare verso il centro e tentare la conclusione. La difesa vissina mura e ne nasce un angolo per il Fano (senza esito).

5′ minuti di recupero. Da applausi il tifo pesarese che con la squadra sotto di un gol sta continuando a sostenere la Vis.

48′ Sartori vola via in ripartenza, vince un contrasto con Bartolucci, ma incrocia troppo. Palla fuori.

Finisce qui: Vis-Fano 0-1.

4 Commenti to “Vis Pesaro – Fano 0-1: Gucci firma il gol partita, il derby è ancora granata”

  1. RoLo scrive:

    Tabellino: Dominici non ammonito sul fallo in seguito alla rimessa sbagliata (l’arbitro alza il braccio per indicare calcio di punizione indiretto per gioco pericoloso).
    Granaiola (V) e non Granaiola (F) sempre tra le ammonizioni

    • Redazione scrive:

      Grazie, in presa diretta senza monitor qualcosa sfugge…

      • RoLo scrive:

        Faccio temporanea ammenda: forse in tribuna stampa qualcuno ha visto così ed é girata la voce, o forse non abbiamo visto bene noi qualche metro più sotto: noto ora difatti che anche su altre pagine Dominici risulta ammonito.
        A questo punto solo lui, oppure il referto, possono chiarire.

      • RoLo scrive:

        Confermo, da comunicato sul sito della LND Dominici non é ammonito.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>