Natale all’astronave: per la Consultinvest Trento e poi Bologna

di 

19 dicembre 2014

Vuelle contro Roma foto Danilo BilliPESARO – Non prendete troppi impegni fuori città per queste feste natalizie, perché la Vuelle vi terrà impegnati sia domenica prossima, sia il giorno di Santo Stefano, con due partite all’Adriatic Arena che potranno dire molte cose sulle possibilità di raggiungere la salvezza da parte della Consultinvest, attesa prima da Trento e poi da Bologna. Due impegni insidiosi ma non impossibili, che i ragazzi di Dell’Agnello dovranno affrontare con lo stesso spirito mostrato nel secondo tempo di Cremona, cercando di mantenere invariato il distacco da Caserta, ultima in classifica ancora a quota zero, ma a sua volta attesa da due match casalinghi contro Varese e Avellino che la potrebbero rilanciare definitivamente, sfruttando un roster che sotto la guida di Markovski è diventato di discreto livello con tanti nuovi arrivi e partenze, anche se le dimissioni del general manager casertano Atripaldi non aiutano a tranquillizzare un ambiente che non pensava di trovarsi in questa delicata situazione dopo dieci giornate. Se tra una settimana il distacco tra la Vuelle e la Pasta Reggia rimarrà invariato, si potrebbe guardare al futuro con un pizzico in più di ottimismo, in attesa di altre partite non impossibili come il match casalingo contro Cantù e le trasferte di Pistoia e Caserta con la quale si concluderà il girone d’andata.

Delle cinque partite rimaste per concludere l’andata è proprio quella contro Trento la più difficile da affrontare per la Consultinvest, contro una matricola terribile come la Dolomiti Energia, squadra spettacolare con un paio di americani di assoluto livello e un lungo italiano in grossa crescita tecnica come Davide Pascolo, destinato a diventare un punto fermo anche nella Nazionale di Pianigiani, Trento è allenata da Maurizio Buscaglia, coach emergente, ma molto preparato tecnicamente che predilige un gioco veloce e spettacolare, lasciando parecchia libertà offensiva ai suoi giocatori, mentre in difesa usa spesso il cambio sistematico sugli esterni, con raddoppi in post basso e un buonissimo controllo dei tabelloni e non è un caso che sia la migliore squadra del campionato, con una media di oltre 40 rimbalzi catturati a partita.

La sfida contro Trento non avrà l’appeal di quella successiva contro Bologna, ma guai a commettere l’errore di sottovalutare questa Dolomiti Energia, squadra che non dovrebbe fallire l’appuntamento con i playoff e che si candida ad essere la vera sorpresa della stagione, non sarà facile per la Consultinvest conquistare i due punti, ma la Vuelle di queste ultime uscite è parsa una squadra in crescita, anche se continua nel suo andamento altalenante, con una serie di break e contro break all’interno dello stesso match, il compito di Dell’Agnello è di cercare di limitare i blackout, soprattutto difensivi, per arrivare a giocarsi i due punti nei consueti infuocati ultimi minuti.

LA PARTITA DELLA SETTIMANA

CONSULTINVEST PESARO (6 PUNTI) – DOLOMITI ENERGIA TRENTO (12 PUNTI)
Domenica 21 dicembre – ore 18.15 – Adriatic Arena di Pesaro

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA

Trento è il classico esempio di dove si possa arrivare con passione, entusiasmo e competenza tecnica in un campionato di modesto livello come quello attuale italiano, perché la Dolomiti Energia ha allestito una buonissima squadra pur con un budget molto lontano da quello delle big, con americani semi sconosciuti ed un paio di italiani sul trampolino di lancio. Playmaker dei trentini è Keaton Grant, buon penetratore ed ottimo contropiedista, con passaggi spettacolari chiusi soventemente con degli alley-oop, ma la vera stella della squadra è sicuramente Tony Mitchell, secondo marcatore del campionato con oltre 21 punti di media, in grado sia di colpire da tre punti che con micidiali arresti e tiro, con una varietà di conclusioni che ne farà certamente uno degli uomini mercato della prossima estate anche a livello d’Eurolega, ad affiancare Mitchell, in un reparto esterni di primissimo livello, ci pensa la guardia Jamarr Sanders, meno tiratore del collega, ma ugualmente spettacolare. Altro punto di forza della Dolomiti Energia è l’ala grande Josh Owens, 16 punti e 7 rimbalzi di media, con il 63% dal campo e tanta fisicità messa sul parquet, in un settore lunghi dove Pascolo si sta facendo valere nella lotta sotto i tabelloni, anche se il lungo trentino è capace anche di colpire dalla linea dei 6.75.

Coach Buscaglia può contare su una panchina di buona qualità con il 18enne play Ficcadori già in grado di reggere il parquet per una decina di minuti, in un reparto esterni che può contare anche sull’oriundo Forray e sulla guardia Marco Spanghero, mentre sotto canestro l’americano Armwood sta faticando più del previsto ad emergere, con Filippo Baldi Rossi che spesso gli ruba il ruolo di primo cambio dei lunghi.

IL DUELLO CHIAVE

LaQuinton Ross vs. Josh Owens
Due modi diametralmente opposti di intendere il ruolo di ala grande, con Ross propenso ad attaccare il ferro dal palleggio con continui uno contro uno mentre Owens predilige il gioco in velocità e gli arresti e tiro dai quattro metri, oltre a sfruttare un buon numero di rimbalzi offensivi catturati, in difesa non sono propriamente dei mastini, con Ross in grado di far male anche da tre punti, mentre Owens non ha il tiro dai 6,75 nel suo bagaglio tecnico.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA

Alla fine è stata effettuata la scelta più logica, in base alle disponibilità economiche e all’urgenza di trovare un sostituto di Myles e l’ingaggio di Frank Gaines va a coprire il buco lasciato dal mancino con il numero uno di canotta, che dovrebbe ritornare sul parquet dopo la sosta per l’All Star Game di metà gennaio, logicamente prendere un giocatore tagliato dalla squadra ultima in classifica non aiuta a scatenare l’entusiasmo per il suo arrivo, ma Gaines potrebbe rivelarsi meno peggio del previsto, con caratteristiche tecniche simili a quelle di Myles che non stravolgeranno gli equilibri offensivi della Vuelle, anche se nelle ultime giornate Anthony stava dimostrando di non essere solamente un tiratore, ma un uomo in grado di leggere anche le varie situazioni tattiche, alternando i tiri da tre con le penetrazioni fino al ferro in base all’avversario che gli si poneva davanti.

Si è così salvato, per adesso, dal taglio Kendall Williams che ha ancora cinque-sei partite per dimostrare di valere la serie A e chissà che il numero doppio zero biancorosso non riesca a sbloccarsi dal suo grigiore, imitando magari Juvonte Reddic che a Cremona ha tirato fuori la sua migliore prestazione stagionale, dimostrando ancora una volta che tutti e cinque gli americani scelti in estate da Stefano Cioppi possono ancora migliorare di partita in partita, anche se ognuno di essi ha qualche mancanza, tecnica o caratteriale, che ne pregiudica la definitiva esplosione.

Dopo il colpevole immobilismo della stagione scorsa, con le operazioni di mercato arrivate con almeno un mese di ritardo rispetto alle esigenze della squadra, la Consultinvest ha dimostrato, con l’ingaggio nei tempi giusti di Gaines, di aver compreso che ogni partita è importante per raggiungere la salvezza, specialmente quelle non impossibili come le prossime sette-otto, che vedranno la Vuelle affrontare tutte formazioni che attualmente sono dal sesto in posto in giù della classifica, sicuramente non le vincerà tutte, ma incamerare più punti possibili è l’obiettivo che coach Dell’Agnello dovrà inseguire con tutte le sue forze.

L’UNDICESIMA GIORNATA IN PILLOLE

Un solo anticipo al sabato con Bologna e Cremona a cercare di allontanarsi dalle zone calde della classifica, mentre la domenica si apre con la novità dell’anticipo a mezzogiorno per la diretta su Raisport 2 tra Cantù e Venezia, nel pomeriggio Caserta proverà a lasciare quota zero ospitando Varese, mentre Pistoia-Avellino e Brindisi-Capo D’Orlando sono due match dal pronostico incerto, alle ore 20.30 Roma e Milano daranno vita al derby metropolitano, mentre il match clou di giornata andrà in scena nel posticipo del lunedì con Sassari che ospiterà la capolista Reggio Emilia.

I PROSSIMI TURNI DELLA CONSULTINVEST

Venerdì 26 dicembre – ore 18.30: Consultinvest Pesaro – Granarolo Bologna
Lunedì 29 dicembre – ore 21.00: Giorgio Tesi Group Pistoia – Consultinvest Pesaro
Domenica 4 gennaio – ore 18.15: Consultinvest Pesaro – Acqua Vitasnella Cantù

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>