A Novilara “Natale di Fiaba”: sabato e domenica Festa dei bambini, letture animate, fiabe, spettacoli con “Mamma Natale”, gnomi, Biancaneve e la Fata Turchina

di 

19 dicembre 2014

NOVILARA – Ritorna Natale di Fiaba, una festa per i bambini e per gli adulti, organizzata dalle associazioni culturali La Stele, L’Anfora, l’AIIA e il Teatro dei Bottoni, in collaborazione con il Consiglio di quartiere Colline e Castelli e il Comune di Pesaro.

Il castello di Novilara si trasformerà in un mondo incantato in cui si potrà accedere attraversando le magiche porte che segnano il confine tra il reale e il fantastico. Sabato 20 e domenica 21 dicembre, dalle ore 15 alle 20, piazze e vie di Novilara acquisteranno un fascino speciale. Cambieranno i loro nomi reali: per due giorni si tramuteranno in via delle Fiabe, strada di Mamma Natale, piazza delle Meraviglie. Un incanto di luci, colori, profumi e sapori da godere con i tanti personaggi delle fiabe animeranno la festa.

“L’iniziativa rientra nell’ambito di un percorso di partecipazione fortemente voluto e portato avanti dall’Amministrazione comunale – spiega l’assessore ai Quartieri Andrea Biancani – Anche in questo caso va sottolineata la ‘vocazione al volontariato’ dei quartieri che riescono a programmare iniziative come queste grazie soprattutto al forte coinvolgimento dei residenti nelle varie attività”.

Natale di Fiaba è un evento natalizio, giunto alla seconda edizione, particolarmente adatto a coinvolgere tutta la famiglia. Non sono unicamente i bambini a gioire per la presenza degli amati personaggi delle favole ai quali possono accostarsi liberamente, ma anche gli adulti possono tornare ad assaporare suggestioni dell’infanzia.

Babbo Natale, con la sua autentica barba bianca e Mamma Natale resteranno comunque le attrazioni principali, quelle che attirano con il loro fascino unico e misterioso: i bambini li potranno avvicinare, gioire per il loro caldo abbraccio e rassicurante sorriso. Potranno anche consegnare loro le letterine da mandare in mongolfiera al Polo Nord.

Ci saranno giochi e laboratori creativi, racconti e rappresentazioni teatrali, concerti e melodie natalizie.

Per addolcire la festa non mancheranno, ovviamente, i profumi dei prodotti tipici della tradizione natalizia: le caldarroste, la cioccolata calda, il vin brulè e altre gustose specialità, sapientemente servite dagli gnomi.

Durante i giorni della festa si potrà anche ammirare il presepe artistico a opera di Alceo Pucci, scultore in Fano.

Info 0721.387135, 328.3878405, 339.3707313; ingresso libero.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>