Le ville pesaresi nella visione di Franco Fiorucci e Luciano Dolcini

di 

20 dicembre 2014

PESARO – Coordinati dall’ottimo giornalista Paolo Angeletti mercoledì 17 u.s., Franco Fiorucci, Daniele Feligioni, Ivana Baldassarri, Franco Ampolini e Luciano Dolcini hanno presentato il calendario 2015 DIMORE DIMARE della Banca dell’Adriatico presso la sua sede di Via Gagarin. “Per una banca di prossimità come la nostra, che si definisce del territorio, – ha detto Roberto Dal Mas direttore generale di Banca dell’Adriatico – realizzare un oggetto da collezionare come questo calendario vuol dire entrare nelle case dei nostri clienti e proseguire idealmente quel dialogo che quotidianamente intratteniamo con le famiglie e le imprese, tramite la rete di sportelli, fornendo consulenza e servizi.” Il calendario raccoglie sei ville del nostro territorio interpretate attraverso la “tavolozza” del pittore Franco Fiorucci e “l’obiettivo” del fotografo Luciano Dolcini. La sala era gremita in ogni suo posto tanto che il personale della banca ha dovuto aggiungere decine di sedie. Le sei ville raffigurate nel calendario attraversano la storia della nostra città.

Villa Molaroni

Villa Molaroni

I loro nomi sono stati nascosti fino alla serata di mercoledì quando, dopo aver suscitato svariate aspettative, finalmente sono stati svelati. Nell’occasione, grazie alla proiezione del video realizzato dall’Arch. Marcello Franca ed alla presentazione di Ivana Baldassarri, che ha curato l’introduzione critica dell’opera, le immagini delle ville ed i loro nomi ancestrali hanno avvolto i presenti in tutto il loro fascino ed attrazione. Il calendario è custodito in elegante cofanetto ed è uno scrigno che contiene immagini preziose. Da strenna natalizia, diverrà “libro di ricordi”. L’occhio del fotografo (Dolcini) e l’occhio del pittore (Fiorucci) si sono integrati e completati per donarci la loro “visione” di sei luoghi tanto cari a noi pesaresi. Il M° Fiorucci ci ha raccontato che, è stata una fatica immane perché, pur rispettando la storia e la realtà architettonica delle ville, ha dovuto poter liberare la propria creatività e fantasia. Le ha studiate per mesi e mesi prima di ottenere quel mutamento alchemico che ha trasformato le sue visioni in arte per tutti. Racconta che, durante la loro raffigurazione, è stato “assistito ed ispirato da una fonte segreta che ha guidato la mia mano”. Il calendario rimarrà un documento memorabile dell’arte pesarese; è stato molto apprezzato dal numerosissimo pubblico che ha partecipato ed onorato l’evento. Fiorucci è un grande acquarellista di fama internazionale, Dolcini un capitolo ormai storico dell’arte fotografica marchigiana; fotografo sensibilissimo, con uno stile personale nella visione e nel sentimento delle cose. Arte, natura e storia, con la poesia, ci consolano la vita e danno un insostituibile significato di bellezza ed armonia per tutta l’esistenza.

Chi desiderasse ricevere una copia del calendario potrà farlo rivolgendosi alla Banca dell’Adriatico, sede di Via Gagarin, 216 – Pesaro, telefonando al n. 07214471.

Un commento to “Le ville pesaresi nella visione di Franco Fiorucci e Luciano Dolcini”

  1. Marcello Franca scrive:

    IL VIDEO COMPLETO DEL CALENDARIO DIMOREDAMARE 2015 http://youtu.be/pgb8zA6eT88 con la voce recitante di FRANCO AMPOLLINI autore delle didascalie poetiche che accompagnano gli acquerelli di FRANCO FIORUCCI e le fotografie di Dolcini Luciano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>