Robur Tiboni, ci si mette anche l’arbitro: Montichiari espugna Urbino (1-3)

di 

21 dicembre 2014

ROBUR TIBONI URBINO – METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI 1 – 3

( 18 – 25; 16 – 25; 25 – 23; 22 – 25)

ROBUR TIBONI URBINO URBINO: Leggs 10, Fresco 4, Santini 6, Vujko 1, Agostinetto 2 Lestini 4 Bruno L , Richey 7, Walker 9, Spelman 10,Zecchin n.e. Giacomel All. Ebana

METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI: Dalia 3, Brinker 15 ,Olivotto 11, Tomsia 18, Vindevoghel 7, Gioli 17, Ghilardi L, Zampedri , Mingardi 1, Milani Non entrate: Saccomani Serena , All. Barbieri.

Arbitri Licchelli, Turtù

NOTE Spettatori 450 circa. Incasso 935 Durata set: 24’, 24’, 28’ 26’ tot. 102’. ROBUR TIBONI URBINO battute sbagliate 11, vincenti 7, muri 8, 2ª linea 6, errori 21 METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI b.s. 10 b.v. 6 muri 13 2ª linea 11, e. 18

URBINO – Vittoria sofferta per la formazione di Montichiari, che arriva ad Urbino con il desiderio di potere incamerare il punteggio pieno, ma stenta. L’avvio dell’incontro vede Urbino apparentemente tenere sotto controllo l’incisività di Brinker e Tomsia, poi l’insicurezza di una formazione poco fiduciosa nei propri mezzi lascia ampio margine alle ospiti di Montichari. Il primo ed il secondo set procedono sulla falsa riga l’uno dell’altro, quando il tecnico Ebana da piena fiducia all’attaccante toscana Vujko e all’argentina Fresco, opposta. Montichiari parte apparentemente spiazzata, fino a quando alla fne del seocndo parziale Ebana decide di cambiare le carte in tavola e lascia spazio a Spelman, subito incisiva grazie ad un ace. Entrano anche Walker dal centro e Richey al posto della giovane Lestini. Montichiari lascia spazio alla determinazione ed alla motivazione scese in campo dalla fine del secondo parziale. Il terzo set vede Urbino avanti fin da subito e Montichiari a rincorrere. Ludovica Dalia, ottima regista nella Meltalleghe Sanitars cerca continuamente Brinkman, ma spesso Gioli è il migliore supporto per le ospiti. Si prosegue palla dopo palla, il time out tecnico è per Urbino che tiene sempre sotto Montichiari di una lunghezza. Sul 23 – 22 viene fischiato un ritardo di gioco alle ospiti, Urbino non si lascia distrarre e riesce a chiudere a proprio vantaggio il parziale. Il quarto set procede sulla falsariga del parziale precedente, Urbino continua a credere nel raggiungere il quinto set. Un paio di disattenzioni arbitrali ingiustificabili non permettono ad Urbino di lottare per recuperare lo svantaggio, per cui Montichiari è avanti sia psicologicamente che a livello di punteggio. Santini e Leggs cercano di lottare , ma lo zampino di una Gioli sempre in forma non permette di arrivare al quinto set. Conclusione amara, ma che lascia al contempo ben sperare per la trasferta di Santo Stefano a Scandicci, valida per l’ultimo incontro di andata.

LE FOTO DI ANDREA CECCARINI:

Questo slideshow richiede JavaScript.

M. Novella Ferri

Un commento to “Robur Tiboni, ci si mette anche l’arbitro: Montichiari espugna Urbino (1-3)”

  1. Giada scrive:

    chinè Brinkman? :)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>