Urbino Volley ko, ma per il futuro l’ottimismo non manca

di 

22 dicembre 2014

Robur Tiboni Urbino VolleyURBINO – L’orgoglio non basta. Una bella prova d’orgoglio quella di Santini e compagne ieri al PalaMondolce. L’ultima partita del 2014 davanti al pubblico urbinate non è servita per smuovere la classifica ma ha dato l’ennesima conferma che la squadra ducale c’è e può lottare con chiunque. Ci si aspettava una reazione dopo la trasferta di Firenze sotto il profilo tecnico e morale e questa c’è stata. Il tecnico Ebana e il suo assistente Rinaldi hanno ben interpretato la partita gestendo le giocatrici nei momenti topici dell’incontro. Gli inserimenti di Walker per Vujko, Spelman per Fresco e Richey per Lestini sono stati la conferma che la squadra ha un organico di spessore che potrà risultare una carta vincente nel prosieguo del campionato.

In casa Robur si guarda con ottimismo il girone di ritorno che vedrà la squadra ducale giocare 6 delle 11 partite tra le mura amiche. Ma prima di pensare al 2015 occorre un ultimo sforzo per l’insidiosa trasferta di Scandicci che obbliga le atlete a trascorrere in palestra anche il giorno di Natale. Il programma prevede infatti soltanto il riposo di questa mattina e poi tanto lavoro. Una vittoria contro la Savino Del Bene potrebbe essere il più bel regalo per i dirigenti feltreschi e per i tanti tifosi che continuano a sostenere la squadra con encomiabile vigore. L’ambiente, nonostante l’ultimo posto in classifica, è carico anche se c’è la consapevolezza che sarà un incontro difficilissimo, contro una squadra, quella di coach Bellano, con il morale alle stelle dopo la vittoria con il Bisonte.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>