Dell’Agnello chiede scusa: “Ero frustrato”. Ma domani la Vuelle torna in campo a Pistoia

di 

28 dicembre 2014

Vuelle contro Venezia (foto Danilo Billi)PESARO – “Chiediamo scusa per un atteggiamento inammissibile e sopra le righe”. Così il presidente Ario Costa e coach Sandro Dell’Agnello, dopo lo sfogo con tanto di bestemmie del tecnico stesso dopo la partita persa all’ultimo tiro con la Granarolo Bologna. Dell’Agnello che ha motivato il tutto con la frustrazione del momento, “perché si raccoglie meno di quanto si semina”.

Caso chiuso, anche perché si torna in campo. Niente pause durante le feste per il basket italiano che lunedì sera – cioè domani – manderà in scena la sua tredicesima giornata, con la Consultinvest attesa dalla trasferta di Pistoia senza neanche avere avuto il tempo di digerire il boccone amaro lasciatole dalla sconfitta a fil di sirena contro Bologna di venerdì scorso, con tutti gli strascichi negativi che ha lasciato dietro di sé, soprattutto per la pessima gestione dell’ultima azione. Ma il calendario continua ad essere abbastanza benevolo con la Vuelle, proponendole un impegno contro una formazione che la sopravanza di due soli punti, reduce da tre sconfitte consecutive e che in casa ha vinto solamente una partita (contro Roma) su sei.

Ma naturalmente non sarà la Consultinvest a partire da favorita, specialmente se scenderà sul parquet la versione a tratti imbarazzante vista nel secondo tempo con Trento e nel primo con Bologna, ovvero una squadra con poco carattere, incapace di colpire gli avversari nei loro punti deboli, esponendo invece palesemente i propri difetti, permettendo anche a formazioni di scarso livello di infliggergli pesanti parziali difficili poi da recuperare. Onestamente saremmo curiosi di conoscere dove potrebbe arrivare questo gruppo con un playmaker vero, uno capace di condurre il gioco con autorità e di mettere in condizione i compagni di liberarsi al tiro con il giusto tempismo, magari con la ciliegina di avere 12-13 punti nelle mani ogni sera, tutte caratteristiche che non si possono ancora chiedere ad un giovane di medio livello come Nicolò Basile, ma che sarebbero le doti minime richieste al tuo playmaker straniero titolare, non è da oggi che il caso Kendall Williams tiene banco, ma nel mese di dicembre è esploso in tutto il suo fragore, con statistiche (5.9 punti, 19% da tre, 45% ai liberi, 2,9 assist), largamente insufficienti e una personalità assolutamente deficitaria che non gli permette di esprimersi al suo meglio sul parquet, il suo taglio è ormai improcrastinabile, anche se la società sembra decisa ad aspettare la pausa dell’All Star Game di metà gennaio per decidere il suo sostituto, una volta avuta la certezza del pieno recupero di Anthony Myles che proprio in queste ore verrà sottoposto ad una nuova infiltrazione per recuperare al meglio dalla lesione muscolare.

Per adesso si andrà avanti così, con Gaines che si sta dimostrando solamente un onesto tappabuchi e con un occhio di riguardo alla situazione casertana, con la Pasta Reggia ancora ferma a quota zero ed attesa da due trasferte impegnative come quelle di Sassari e Reggio Emilia, vincere a Pistoia non è impossibile, contro una Giorgio Tesi Group che non è la stessa dell’anno scorso ed ha un roster simile a quello pesarese, ma servirà la migliore versione della Consultinvest per compiere l’impresa.

LA PARTITA DELLA SETTIMANA

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA (8 PUNTI) – CONSULTINVEST PESARO (6 PUNTI)
Lunedì 29 dicembre – ore 21.00 – PalaCarrara di Pistoia
Diretta televisiva su TVRS – canale 111 e 511 del digitale terrestre

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA

Rispetto alla squadra che a sorpresa aveva raggiunto i playoff nella scorsa stagione, è diminuito il tasso tecnico degli stranieri, ma è aumentato il contributo del nucleo italiano che può contare su Daniele Cinciarini, sul pivot della Nazionale Daniele Magro, sull’oriundo Ariel Filloy e sull’ultimo arrivato Valerio Amoroso, passato anche a Pesaro qualche stagione fa e che, con i suoi alti e bassi, dovrebbe comunque alzare il livello tecnico del reparto lunghi, dopo l’esclusione per motivi disciplinari di Linton Johnson. Playmaker di questa Giorgio Tesi è l’americano Langston Hall, regista ordinato senza molti punti nelle mani, ruolo di top scorer che più di addice alla guardia C.J. Williams (14,3 di media), anche se il più talentuoso del gruppo sembra essere l’ala piccola Gilbert Brown, buon realizzatore con una discreta propensione a rimbalzo, mentre ad affiancare sotto canestro Daniele Magro ci pensa il 27enne Landon Milbourne buona mano dalla media e una discreta mobilità dentro l’area colorata in un roster che sta faticando ad esprimersi al suo meglio nonostante la buona conduzione tecnica di coach Paolo Moretti.

IL DUELLO CHIAVE

Bernardo Musso vs. C.J. Williams
Il capitano pesarese è ormai diventato un fattore in questa Consultinvest, soprattutto dopo l’infortunio di Myles e il buon Bernardo sta dimostrando di essere in grado di tenere agevolmente il parquet da guardia titolare, ma si troverà di fronte un avversario più atletico e difficile da fermare come C.J.Williams, che se in giornata può far male a qualsiasi difesa.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA

Alla fine sono arrivate le doverose scuse di Dell’Agnello per le imprecazioni rilasciate in diretta radiofonica dopo la sconfitta contro Bologna, anche se nello sfogo del coach livornese quello che preoccupa di più è la scarsa considerazione che sembra avere per i suoi giocatori, pensiero inevitabile se preferisci far tirare l’avversario all’ultimo secondo invece di tenerti per te il buzzer beater, temendo di non avere tra le tue fila quell’atleta capace di prendersi la responsabilità dell’ultima azione. Che non sia un gruppo baciato dal talento degli dei del basket è ormai chiaro a tutti, ma almeno un paio di elementi hanno dimostrato coi fatti di avere gli attributi per non tirarsi indietro nei momenti caldi e non crediamo che gente come Musso o Ross si sarebbero rifiutati di prendersi l’ultimo tiro, come è successo a Williams nel finale contro Venezia, poi l’esito della conclusione dipende dalla bravura personale, da un pizzico di fortuna e dalla complicità dell’avversario, ma è sempre meglio provarci con le tue forze che aspettare gli errori altrui. Ed è sempre Kendall Williams inevitabilmente a salire sul banco degli imputati, anche perché il suo rendimento continua a scendere in maniera costante e senza un vero playmaker non si va da nessuna parte, come sembrano aver capito anche in società dopo le parole del presidente Costa che ha confermato la volontà della Vuelle di spendere l’ultimo visto rimastogli per ingaggiare un regista in grado di far svoltare positivamente questa travagliata stagione. Anche se non è l’unico problema da risolvere in un roster che sta faticando più del previsto sotto i tabelloni, dove Reddic non riesce a trovare continuità e Nicholas Crow non ha la fisicità per giocare da numero quattro. Discorso a parte quello di Wally Judge che quando servito con i tempi giusti sta dimostrando di saper liberarsi al tiro con buoni movimenti offensivi e l’arrivo di un vero play dovrebbe giovargli notevolmente.

Ma fino alla fine del girone d’andata non succederà niente e la Consultinvest dovrà cercare di arrivare alla sfida decisiva contro Caserta con almeno una vittoria in più nel suo carniere, potrebbe arrivare già dalla trasferta di Pistoia, altrimenti si dovranno conquistare i due punti nel match casalingo contro Cantù, per potere scendere in Campania con un pizzico in più di tranquillità.

LA TREDICESIMA GIORNATA IN PILLOLE

Insolito turno che si gioca di lunedì, anche se la giornata inizierà stasera con l’anticipo tra una Cantù in crisi di risultati e una Reggio Emilia in grossa crescita. Alle 19.30 di lunedì davanti alle telecamere di Raisport andrà in scena il match più significativo di questa tornata tra due formazioni in bella evidenza come Avellino e Brindisi, con Milano che andrà a far visita alla Granarolo Bologna e l’altra capolista Venezia che ospiterà la Vanoli Cremona. Roma cercherà di uscire dal tunnel nel complicato match casalingo contro Trento, mentre per Caserta non sarà facile schiodarsi da quota zero sfruttando la trasferta di Sassari, a chiudere il turno Capo d’Orlando-Varese.

I PROSSIMI MATCH DELLA CONSULTINVEST

Domenica 4 gennaio – ore 18.15 – Consultinvest Pesaro – Acqua Vitasnella Cantù
Domenica 11 gennaio – ore 18.15 – Pasta Reggia Caserta – Consultinvest Pesaro

Domenica 18 gennaio – Pausa per l’All Star Game
Domenica 25 gennaio – Consultinvest Pesaro – Enel Brindisi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>