Un petardo distrugge la sua auto a Capodanno: “Ora, molti sacrifici per ricomprarla. Ma è un paradosso: sono vietati ma si vendono lo stesso”

di 

2 gennaio 2015

FANO – Auto in fiamme per colpa di un fuoco pirotecnico. La disavventura è accaduta a San Silvestro a Fano, in via Fanella, verso le 2.45. Un commerciante, Francesco Savelli, racconta per noi di pu24.it il brusco risveglio causato da un razzo che ha distrutto la sua auto, nonostante il divieto del sindaco di usare fuochi pirotecnici.

di Francesco Savelli

L’ultimo dell’anno per colpa di un petardo, di un fuoco d’artificio ho perso la mia auto. E’ andata a fuoco. Poteva andare peggio. Per fortuna i vicini di casa mi hanno avvisato ed il pronto intervento dei vigili del fuoco e della polizia ha evitato ulteriori danni agli autoveicoli ed alle case vicine. Da commerciante, ho un negozio di abbigliamento in Romagna, per me l’auto è un mezzo indispensabile per il lavoro. Ora purtroppo dovrò con molti sacrifici comprarne un’altra. Tutto questo per colpa di una bravata di un ragazzo o di un gruppo di ragazzi che hanno tirato un petardo finito ed esploso sotto il veicolo. Anche io sono un genitore e sicuramente nei prossimi giorni starò più attento nel vedere chi utilizza questi maledetti botti che ogni anno creano danni a persone e cose. C’è poi una grande contraddizione. Il Sindaco, giustamente, vieta l’utilizzo dei fuochi d’artificio ma la vendita non lo e’. Capisco, da commerciante che la decisione non è facile ma lo Stato deve prendere una decisione; questo è un classico paradosso all’italiana. Chiedo ai genitori di vietare ai propri figli l’utilizzo dei petardi in questi giorni e nei prossimi fine anno. Io ho perso l’auto, in Italia c’è chi perde “quasi” la vita.

Per saperne di più clicca su http://www.pu24.it/2015/01/01/fano-botti-sparati-nonostante-il-divieto-fiamme-due-auto-e-un-cassonetto/145045/

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>