Williams, Wright e Dell’Agnello: anno nuovo, Vuelle ancora no. E domenica arriva Cantù

di 

2 gennaio 2015

Anno nuovo, Vuelle ….. ancora no. Contro Cantù infatti scenderanno sul parquet gli stessi dieci atleti che hanno preso 31 punti a Pistoia, in una delle partite più brutte della stagione e forse dell’anno, 2014 che va in archivio con un record complessivo di dieci vittorie e venti sconfitte con la Victoria Libertas che non è mai riuscita ad abbandonare le ultime due posizioni della classifica, penultimo posto che si augura comunque di mantenere anche il prossimo 10 maggio, quando sarà proprio Caserta a salire all’Adriatic Arena per quello che potrebbe essere un vero e proprio spareggio salvezza.

Infatti non bisogna illudersi che la Pasta Reggia continui nella sua striscia negativa, anche se in Campania non tutto sta filando liscio tra cambi d’allenatore e un turnover di stranieri che ha portato al taglio di Sam Young, uomo che viaggiava ad oltre 21 punti di media, ma dalla difficile gestione, soprattutto da quando è arrivato Vincenzino Esposito come head coach, ma c’è sempre la sensazione che quando Caserta inizierà a vincere potrebbe infilare una striscia positiva importante, con un roster che sembra superiore a quello attuale della Consultinvest, ma prima della trasferta di Caserta dell’11 gennaio, ci sarebbe una partita da giocare bene, magari anche da vincere, per arrivare allo scontro diretto con un bel margine di vantaggio, confidando che Reggio Emilia faccia il proprio dovere nel match casalingo contro la Pasta Reggia.

A far visita domenica pomeriggio alla Consultinvest sarà l’Acqua Vitasnella Cantù, squadra partita con ambizioni da playoff, ma che per adesso non sta convincendo in pieno con sole cinque vittorie conquistate che l’hanno impedito l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia, la formazione di Sacripanti è sicuramente meglio attrezzata della Vuelle, con un parco lunghi di tutto rispetto dove l’arrivo del georgiano Shermadini ad affiancare Eric Williams ha sicuramente alzato il livello di competitività del reparto, magari in Brianza si aspettavano qualcosina in più dagli esterni con Johnson-Odom e Stefano Gentile che stanno andando a corrente alternata e anche gli altri americani non sono un esempio di continuità, ma la vittoria contro Reggio Emilia di domenica scorsa potrebbe aver sbloccato una situazione che si stava facendo complicata e se Cantù gioca al meglio delle sue possibilità non sarà semplice per la Vuelle riuscire a conquistare una vittoria che sarebbe preziosa per la classifica e il morale dell’ambiente.

LA PARTITA DELLA SETTIMANA

CONSULTINVEST PESARO (6 PUNTI) – ACQUA VITASNELLA CANTU’ (10 PUNTI)

Domenica 4 gennaio – ore 18.15 – Adriatic Arena di Pesaro

Arbitri:

– BEGNIS ROBERTO di Crema (CR)
– ARONNE EMANUELE di Viterbo (VT)
– MORELLI DARIO di Brindisi (BR).

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA

Coach Pino Sacripanti sta avendo il suo bel da fare nel gestire un gruppo di talento, ma che ha pagato il doppio impegno tra campionato ed Eurocup, con i brianzoli bravi nel raggiungere le “Last 32” della manifestazione, il compito da playmaker viene equamente diviso tra Johnson-Odom, in calo dopo un buon inizio, e Stefano Gentile che sembra aver conquistato il posto in quintetto in questi ultimi match, mentre la guardia dominicana James Feldeine è l’atleta dotato del maggior talento offensivo con un buon tiro da tre punti ed esplosivo in contropiede, attenzione anche all’ala DeQuan Jones, classico all-around in grado di dare una mano a rimbalzo e in fase difensiva con qualche problema dalla lunetta, mentre la coppia di lunghi composta da Shermadini e Eric Williams garantisce esperienza e peso nella lotta sotto canestro.

Dalla panchina, attenzione all’americano di passaporto ungherese Damian Hollis, buon atleta e sesto uomo di lusso e al croato Ivan Buva, talento da vendere, ma continuità da trovare, mentre sta guadagnandosi un buon minutaggio il 22enne italiano Awudu Abass.

IL DUELLO CHIAVE

Wally Judge vs Eric Williams: Il pivot canturino fa parte della vecchia scuola dei centri, con il suo gioco fatto di potenza e fisico per prendere posizione dentro l’area colorata a finalizzare i passaggi dei compagni, Judge dovrà cercarlo di anticiparlo per non permettergli di prendersi dei tiri comodi e in fase offensiva dovrà cercare di batterlo in velocità con tagli sul lato debole.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA

Non è semplice compiere operazioni di mercato quando i soldi in cassa sono pochi, perché dietro l’acquisto di un nuovo giocatore non c’è solamente il suo ingaggio, ma ci sono da valutare i diritti da pagare alla vecchia squadra, la tassa federale di 12.500 euro per ogni nuovo extracomunitario che mette piede in Italia per la prima volta in stagione e, in questo caso, anche piazzare il vecchio contratto del giocatore che si intende sostituire, che altrimenti rimarrebbe a libro paga della Victoria Libertas fino a maggio, Così, con tutti questi numerosi paletti da abbattere o scansare, non è facile il lavoro di Stefano Cioppi che sembra aver individuato nel 25enne Chris Wright il playmaker giusto per traghettare la Consultinvest verso la salvezza, ma per il suo ingaggio i tempi si allungano, perché si è dovuto aspettare che la formazione dove ha militato nel mese di dicembre (i Bakersfield Jam in D-League) lo mettesse fuori squadra per farlo diventare free-agent e risparmiare i 35.000 dollari di buy-out, cifra superiore all’ingaggio che prenderebbe globalmente nei prossimi quattro mesi, poi bisogna fare i conti con la chiusura degli uffici per le feste natalizie, che riaprono il 7, lasciando solamente tre giorni alla società per sbrigare tutte le pratiche burocratiche e, soprattutto, sottoporlo alle visite mediche per verificare le sue condizioni fisiche.

Ma una volta individuato il nuovo giocatore, c’è ancora da pensare a quello vecchio, cercando una squadra disposta ad ingaggiare il buon Kendall Williams, magari in Legadue o nella stessa D-League, con il piccolo vantaggio che una formazione di Legadue Gold o Silver non dovrebbe spendere un visto da extracomunitario per il suo arrivo, ma non è facile piazzare un giocatore che finora ha deluso e che non è riuscito ad ambientarsi in questa nuova realtà e probabilmente gli farebbe bene tornare negli States per ritrovare quella fiducia nei suoi mezzi persa sorvolando l’Atlantico.

Se ne riparlerà nelle prossime ore, per adesso sarà ancora Williams a condurre le danze e ci sarà sempre Frank Gaines al posto dell’infortunato Myles (in dubbio anche per Caserta), così come sarà al suo posto coach Dell’Agnello, sulla graticola dopo le ultime sconfitte e le dichiarazioni post Bologna, probabilmente la Consultinvest che scenderà in campo contro Cantù non sarà la stessa che vedremo il 25 contro Brindisi, con la speranza che la Vuelle che verrà sia meglio di quella vecchia.

LA QUATTORDICESIMA GIORNATA IN PILLOLE

Si torna alla canonica routine dopo i turni infrasettimanali natalizi, con un anticipo al sabato e un posticipo al lunedì, ad aprire la giornata il match tra la positiva Trento e Capo D’Orlando, mentre il match clou domenicale andrà in scena domenica sera davanti alle telecamere della Rai con la capolista Venezia che ospiterà Sassari in una partita che dovrebbe garantire un bello spettacolo, Cremona ed Avellino si giocheranno la matematica qualificazione per le Final Eight nello scontro diretto, mentre Reggio Emilia cercherà di far rimanere Caserta a quota zero, per la parte bassa della classifica due scontri interessanti quelli tra Varese-Pistoia e Roma-Bologna in un turno che si concluderà lunedì sera con l’altra capolista Milano che ospiterà Brindisi.

I PROSSIMI MATCH DELLA CONSULTINVEST

Domenica 11 gennaio – ore 18.15: Pasta Reggia Caserta – Consultinvest Pesaro

Domenica 25 gennaio (il 18 pausa per l’All Star Game): Consultinvest Pesaro – Enel Brindisi

Domenica 1 febbraio: OpenJob Metis Varese – Consultinvest Pesaro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>