Spazio Grizzly, incontro-dibattito sulle politiche del lavoro del Governo Renzi con Cobas, Loa e Clap

di 

7 gennaio 2015

GrizzlyFANO – SABATO 10 GENNAIO ALLE ORE 16:30 incontro e dibattito sulle politiche del lavoro del governo Renzi e sulla possibilità di costruire forme di coalizione, organizzazione e sindacalismo sociale tra studenti, lavoratori precari e disoccupati per riconquistare diritti e dignità.

Ne parliamo con:

ADL COBAS (Associazione Diritti Lavoratori)
LOA Acrobax
CLAP (camere del lavoro autonomo e precario.)

L’incontro si terrà allo Spazio Autogestito Grizzly, Fano, via della colonna 130, zona campo d’aviazione
Il governo Renzi ha approvato il job’s act. Che significa realmente? Poche cose ma molto chiare: Libertà quasi assoluta e del tutto arbitraria di licenziare, precarietà lavorativa strutturale, ammortizzatori sociali del tutto inefficienti ed insufficienti, abbassamento delle tutele e dei diritti per tutto il mondo del lavoro e per chi tenta di entrarci. Poche cose abbiamo detto, ma con conseguenze drammatiche: impossibilità di costruire, ma anche solo di pensare una vita ed un futuro dignitoso; obbligo di accettare ogni tipo di lavoro sfruttato e mal pagato, distruzione di ogni legame sociale e solidale tra lavoratori: in due parole mettere l’uno contro l’altro precari, disoccupati e studenti: risultato? Noi ci litighiamo le briciole e politici, imprenditori e speculatori se la ridono e s’ingrassano.

Il job’s act è stato approvato da più di un mese, è solo l’ultimo tassello di riforme che da più di venti anni smantellano il mondo del lavoro, creando sempre più precarietà e togliendo garanzie, diritti e salari. Il governo Renzi non risparmia nessuno: dai lavoratori dipendenti a quelli autonomi, partite ive e freelance, l’obiettivo è sempre lo stesso: rendere sempre più fragili, precari e soli i lavoratori.
La nostra risposta, al contrario, può e deve essere una sola: incontrarsi per conoscere i nostri diritti sul lavoro ed organizzarsi insieme.

programma gennaio

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>