Tasse alle stelle, la provocazione della Silb-Confcommercio: “Meglio fare gli abusivi”

di 

9 gennaio 2015

Marco Arzeni*

PESARO – 31 dicembre… Capodanno… serata magica per discoteche e locali da ballo. Ma finite le feste è ora di fare qualche conto ed ecco che… i conti non tornano!

Proviamo a spiegarci meglio con un esempio: un ristorante/sala da ballo che l’ultimo dell’anno si trova in casa circa 100/120 persone (bambini compresi) con un incasso di 4.000 euro o poco più deve pagare 900 euro di Iva, 500 euro di ISI (imposta sugli intrattenimenti), 260 euro di Siae oltre a circa 1.000 euro per i camerieri e il Dj: calcoliamo poi un costo di materie prime di circa 1.000 euro e aggiungiamoci le spese di luce, gas, acqua e ammortamenti vari cosa rimane alla fine? Un emerito niente!

Ho lavorato se va bene per 3 o 4 giorni per nulla. E’ il rischio di impresa, si dirà… giusto, ci sta.

Ecco perché non voglio più fare impresa.

Ecco perché voglio fare l’abusivo.

Se avessi organizzato una festa in un tendone, in una villa, in un circolo o in un palasport avrei sicuramente fatto un bottino – perché di bottino si tratta in questo caso – assai più ricco e senza neanche la preoccupazione di rimetterci la faccia se le cose fossero andate male: tanto se sono abusivo chi mi conosce?

Ecco perché voglio fare l’abusivo.

Se nessuno controlla nessuno, cosa mi può mai accadere?  A chi mai verrebbe in mente di rispettare quelle norme di sicurezza che tutelano il pubblico, quelle norme per i dipendenti, quelle norme igienico-sanitarie insomma tutte quelle norme tanto antipatiche ed altrettanto costose.       

Ecco perché voglio fare l’abusivo.

Io giustamente devo pagare le tasse al mio Comune, creo lavoro, devo mettere a norma il mio locale spendendo fior di soldi ed è magari proprio il mio Comune il primo a permettere, non vedendo (o meglio chiudendo gli occhi) chi di professione fa il furbo.

Ecco perché voglio fare l’abusivo.

Ecco perché da domani come Silb-Confcommercio inviteremo i locali aderenti alla nostra Organizzazione a riconsegnare le licenze e a fare come fanno tutti… L’ABUSIVO!

*Segretario Silb-Confcommercio Pesaro e Urbino

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>