Volley Pesaro: Orgogliosamente Donna, il bellissimo calendario è un messaggio alle donne ma anche agli uomini. Tutte le foto di Cami

di 

10 gennaio 2015

PESARO – Sgomberiamo subito il campo da possibili equivoci: lo facciamo con le parole di Barbara Rossi, co-presidente del Volley Pesaro: “Non è un calendario sexy, le immagini non rappresentano un corpo strumentalizzato, ma un corpo consapevole e orgoglioso della propria femminilità, che non ha paura di mostrarsi ed essere rappresentazione di un messaggio”.

Costa solo 5 euro, vale molto di più. Per chi lo propone, per i temi che contiene, per l’invito a tutti noi, alle donne e soprattutto agli uomini, a riflettere su una società che – a dispetto dei grandi passi avanti – è ancora maschilista, stupidamente, ignobilmente.

Epperò, negli anni del post Bunga Bunga, del post “ciarpame senza pudore” – il virgolettato è di Veronica Lario, ex moglie di Berlusconi – è bello raccontare iniziative come il calendario del Volley Pesaro, Orgogliosamente DONNA.

Costa 5 euro, vale molto di più

E’ un calendario che costa 5 euro, ma vale molto di più, per sensibilità, attenzione, orgoglio, per il messaggio che trasmette.

Spesso, negli ultimi anni, ma anche nel 2015, sono state le stesse atlete a utilizzare il proprio corpo per richiamare l’attenzione, sullo sport o sui problemi dello sport. Calendari per sollecitare l’intervento di sponsor, latitanti. Anche il Volley Pesaro non ha lo sponsor, ma si è guardato bene dall’utilizzare il corpo delle giocatrici per destare l’attenzione di aziende disattente. Non ha lo sponsor, ma una dote non comune: l’intelligenza. Che poi è lo strumento migliore per farsi ascoltare, non per farsi “vedere”.

La presentazione, stamattina, nella Sala Rossa del Comune, con il sindaco Matteo Ricci, gli assessori Belloni, Ceccarelli e Della Dora, ma anche il delegato Coni, nonché presidente del Panathlon Club Pesaro, Alberto Paccapelo.

Annunciato da Fabrizio Bontà, è proiettato il video che anticipa il calendario, seguito con attenzione dalle giocatrici sedute in prima fila, assenti giustificate (erano a scuola) le due diciottenni Ilaria Battistoni e Sofia Spadoni.

Durante la proiezione, arriva anche il sindaco, accompagnato dalla giovanissima figlia Camilla, pallavolista. Matteo Ricci cede la parola all’assessore Giuliana Ceccarelli, che ha delega a servizi educativi – scuola – università – pari opportunità.

L’assessore Ceccarelli: “Ragazze, siamo orgogliose di voi, del vostro messaggio: deve essere diffuso nelle scuole”

“Sono contenta di partecipare a questa giornata – spiega Ceccarelli. Io ho la delega per la scuola e capisco e condivido il messaggio di parità che volete trasmettere. Proviene da gente importante per le ragazze più giovani. Che lo trasmetta una squadra pesarese mi rende orgogliosa. Il messaggio che mandano le ragazze, campionesse di pallavolo, ha doppio valore: la vostra immagine buca lo schermo, ma anche il cuore delle giovanissime – dice rivolgendosi alla squadra -. E’ importante che il vostro non rimanga un esempio unico. Mi piacerebbe che questo filmato fosse diffuso nelle scuole”, conclude l’assessore Ceccarelli, fornendo una splendida alzata al sindaco.

Il sindaco Ricci: “Siete la squadra che ci sta regalando più soddisfazioni. Pronti a collaborare per divulgare questi messaggi”

“Ci tenevo ad esserci, anche se brevemente – dice Ricci -. Ho visto le anticipazioni nei social forum e in Internet, sollecitato dai continui messaggi con cui mi tormenta Giancarlo Sorbini. Siete la migliore squadre pesarese, quella che ci sta regalando soddisfazioni. Complimenti, siamo orgogliosi di voi e sono convinto che continuerete così, magari facendo vincere una partita anche alle vostre avversarie…”. Mormorio in sala, ma Ricci è bravo a riprendersi subito: “Ma se le vincete tutte…”.

Dallo sport ai temi del calendario, che al sindaco stanno a cuore.

“E’ bello un calendario che sollecita la giusta dignità della donna. Negli ultimi decenni, la parità ha fatto notevoli passi avanti, ma ogni tanto affiora il… non detto. La donna deve lottare per dimostrare di essere brava, soprattutto se è carina. Anche qui abbiamo vissuto violenze domestiche e non mancano i casi di anoressia, del disagio applicato alla paura. Il fatto che ragazze belle e vincenti non abbiamo pensato a fare un calendario legato alla loro vanità, ma messaggi sociali fortissimi è un grande segnale. Ringrazio per questa bella idea e faccio mia la proposta dell’assessore Ceccarelli: siamo pronti a collaborare per divulgare questi messaggi…”. Meritato l’applauso che saluta le parole di Matteo Ricci, chiamato da Fabrizio Bontà al simbolico taglio del nastro.

L’assessore Della Dora: “Siete un simbolo, un esempio da seguire. Grazie per quello che rappresentate per la città e per le donne”

Più che simbolica è la presenza dell’assessore Mila Della Dora, che fra poche settimane diventerà mamma di una bambina… “Di una pallavolista” azzarda Bontà. “L’importante è che faccia sport” replica lei.

“Sottolineo anch’io importanza e valori di questo calendario, dei messaggi che lo sport sa trasmettere. Messaggi sociali e culturali, che vanno al di là dell’attività fisica. Ragazze, siete un simbolo, un esempio da seguire per le più piccole. Grazie per l’impegno che mettete, in campo e fuori, per quello che rappresentate per la città e per le donne”.

Dai ringraziamenti istituzionali, a quelli dello sport, rappresentato da Alberto Paccapelo: “Grazie a Rossi e Sorbini per la serietà, l’onestà, l’impegno sociale del Volley Pesaro. Grazie per un’iniziativa che mi auguro possa sensibilizzare tutti e aiuti a eliminare le brutture che stiamo vivendo. Colgo l’occasione per annunciare che il Panathlon ha in cantiere un’iniziativa dedicata al ruolo delle donne nel mondo olimpico: si svolgerà in Prefettura il prossimo marzo”.

Barbara Rossi: “Questo percorso è nato da un’idea delle ragazze. E’ un calendario di donne che parlano ad altre donne, ma anche agli uomini”

La genesi dell’iniziativa è raccontata da Barbara Rossi.

“Questo percorso è nato da un’idea delle ragazze. Come società abbiamo voluto darle un senso, affinché lo sport si facesse cultura. Credo sia un bellissimo lavoro, grazie a TerenziConcept: ha capito che volevamo un calendario significativo, di donne che parlassero ad altre donne, ma anche agli uomini. Il corpo delle atlete non nega femminilità, ma allo stesso tempo comunica forza, la trasmette. Speriamo che altre donne ricevano questa forza. Forti in campo e nella vita. Anche per vincere le ingiustizie che ho vissuto in ambito sportivo, perché lo sport è prettamente maschile e maschilista. La nostra squadra mi sembra quella giusta per esprimere i temi di questo calendario. Temi abbinati in base al carattere, all’atteggiamento, a ciò che ogni singola comunica. Abbiamo rispettato la volontà d’ognuna e, pure avendo solo ragazze maggiorenni, coinvolto le loro famiglie. Il consenso dei genitori veicola un messaggio altrettanto importante: sono con noi in questo progetto”.

Fabrizio Bontà ha coinvolto alcune giocatrici che hanno illustrato il tema scelto.

Valentina Bellucci: “Una donna che vale non ha il posto che merita”

Valentina Bellucci rappresenta benissimo l’impegno in campo e fuori. In campo dà tutto, in attacco e in difesa, fuori è impegnata politicamente, partecipando attivamente all’amministrazione del suo paese, Camerata Picena.

“Sono molto contenta della tematica scelta: il mese di maggio rappresenta il sessismo. Erroneamente, pensiamo sia un tema riservato a paesi lontani dal nostro. Invece è molto attuale anche qui, dove una donna che vale non ha il posto che merita, non ha le stesse opportunità di un uomo. Sembra che qualcosa stia cambiando, finalmente, nell’economia e nelle istituzioni. E anche nel mio piccolo paese, duemila abitanti, abbiamo avviato una campagna di sensibilizzazione nelle scuole”.

Isabella Di Iulio: “Accettiamo i nostri difetti, trasformiamoli in peculiarità, amiamo il nostro corpo”

Il tema scelto da Isabella Di Iulio, nel mese di marzo, è l’anoressia: “Disturbi alimentari che colpiscono noi donne in età giovanile. Spesso scaturiscono da un’errata percezione del proprio corpo, da modelli proposti dai marketing. Fino a quando non ci si trova, non si capisce la pericolosità della malattia. Ho persone a me care che sono entrate in questo vortice da cui non è facile uscire. Consigli? Invito a guardarci allo specchio, a prendere confidenza con un difetto, ad accettarlo, trasformandolo da difetto a peculiarità. Invito ad amare il nostro corpo”.

Valentina Salvia: “Le donne devono avere le stesse opportunità”

Il capitano di Volley Pesaro è Valentina Salvia, che ha scelto settembre e le pari opportunità: “Che non è stata raggiunta neppure in Occidente, dove le donne sono viste ancora come figure incapaci di realizzare certe cose, soprattutto nel lavoro, vittime dei pregiudizi degli uomini. Le donne devono avere le stesse opportunità”.

Giancarlo Sorbini: “Una scelta che mi ha emozionato e stupito”

Giancarlo Sorbini è il co-presidente che collabora con Barbara Rossi, che non solo è l’altra metà in Volley Pesaro, ma anche nella vita.

“Una scelta che mi ha emozionato e stupito. Ringrazio anch’io Terenzi e il suo gruppo, davvero molto bravi a rendere quel che volevamo dire. Qualcosa sta cambiando, è vero, perché a questo tavolo ci sono una presidente, Barbara, e due assessori donne. E abbiamo in squadra ragazze degne di essere qui per quel che sono e rappresentano”.

Calendario in vendita già domenica alla partita con Todi. L’entrata a Campanara è gratuita

La realizzazione del calendario è stata possibile grazie a Global Relax e Pesaro Parcheggi. Il costo è di 5 euro e la vendita inizierà domenica, in occasione della partita casalinga con il Todi Volley, in programma come sempre a Campanara (ore 17), dove – su richiesta delle ragazze – l’entrata sarà gratuita.

“Orgogliosamente, le ragazze hanno voluto invitare tutti a vedere la loro partita e noi – spiega Barbara Rossi -abbiamo accolto il loro desiderio”.

Da domenica il calendario sarà poi acquistabile presso la segreteria di Volley Pesaro, al PalaSnoopy (Villa Fastiggi). Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza alla ActionAid. Per i non residenti nel territorio, sarà possibile ordinare il calendario inviando una mail a info@volleypesaro.it.

LE FOTO DI DANILO BILLI

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>