Fano, un punto aspettando al Mancini la Maceratese di Magi

di 

11 gennaio 2015

CASTELFIDARDO – FANO 0-0

CASTELFIDARDO (4-2-3-1): Aniadiegwu; Belelli, Fermani, Capparuccia, Severini; Urbinati (43’ st Carboni), Alessandroni; Tassi, D’Alessandro, Michele Taddei (20’ st Bonifazi); Cavaliere (25’ st Sbarbati). A disp.: Recchiuti, Scoppa, Grottini, Giansante, Pretini, Alessandro Taddei. All.: Mobili

A.J.FANO (4-3-1-2): Ginestra; Clemente, Torta, Nodari, Lo Russo; Borrelli, Lunardini, Carpineta (24’ st Marconi); Olivi (45’ st Gambini); Gucci, Sivilla (41’ st Sartori). A disp.: Marcantognini, Palazzi, Fatica, Bussaglia, Cesaroni, Carsetti. All.: Alessandrini.

ARBITRO: Perenzoni di Rovereto.

NOTE: spettatori 1000 circa di cui 300 da Fano. Espulso mister Alessandrini (Fano). Ammoniti Capparuccia, D’Alessandro, Torta, Carpineta. Angoli: 3-3. Recupero: 2’, 4’.

CASTELFIDARDO – L’Alma pareggia 0-0 a Castelfidardo in attesa di ricevere, domenica prossima, al Mancini, la capolista Maceratese allenata dal pesarese Peppe Magi. Emozioni già al 2′ con il portiere Aniadiegwu, ex di turno con Urbinati e D’Alessandro, che non trattiene il pallone Sivilla non riesce ad approfittarne. Al 24’ è ancora il Castelfidardo a steccare: la difesa libera male ma Gucci spara alto. Nel secondo tempo occasionissima al 62’: traversone dalla sinistra di Carpineta, incornata di Gucci e traversa timbrata a portiere battuto. Mister Alessandrini, espulso,  è comunque soddisfatto: “Diciamo che nella prima parte abbiamo avuto l’approccio giusto – ha dichiarato sul sito ufficiale del Fano – per mezz’ora abbiamo giocato bene creando delle belle palle gol. Su tutte le occasioni di Gucci e Sivilla nel primo tempo. Poi nel mezzo ci sono stati dei falli, anche di rigore, di cui avremmo dovuto beneficiare. Tutto sommato è venuta fuori una bella partita, ricordiamo che una settimana fa la formazione di Mobili ha messo in difficoltà la Sambenedettese”. Domenica c’è la Maceratese e sarà tutta un’altra gara: “Cercheremo di giocare come sappiamo fare – commenta il mister -. Questo è un campionato aperto, difficile per chiunque. Noi vivremo sempre alla giornata, il nostro gruppo è molto giovane e gli va dato merito per come si sta comportando”.

Lunardini: “Non era affatto facile, loro sono stati molto ostici puntando a sporcare la gara con la propria fisicità. La partita l’abbiamo comunque fatta noi, anche se poi non abbiamo sfondato”.

Gabellini sottolinea l’impegno dei granata: “La nostra superiorità si è vista, peccato per il mancato gol. Mi è piaciuto l’atteggiamento sempre propositivo con diverse opportunità create sotto porta, quella più nitida c’è stata con Gucci che ha colpito la traversa. Ci prendiamo questo punto che, comunque, ci porta al secondo posto in classifica in attesa di sputare lo scontro con la Maceratese domenica prossima. Sarà una bella sfida, tra le prime due della classe”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>