Vis Pesaro – Amiternina 1-1: sblocca Rossi, pareggia al 94′ Gizzi. Gelo al Benelli

di 

11 gennaio 2015

VIS PESARO – AMITERNINA 1-1

VIS PESARO (4-3-3): Osso; Fabbri, Labriola, Brighi, Dominici; Granaiola, Ruffini, Rossoni (8′ st Cobaj); De Iulis, Zanigni (8′ st Rossi), Bugaro. A disp.: Francolini, Bartolucci, Pangrazi, Vagnini, Filippucci, Montesi, Torelli. All. Bonvini

AMITERNINA (3-5-1-1): Di Fabio; Di Ciccio, Valente, Santilli; Scordella (5′ st Di Paolo), Petrone, Marcotullio, Shipple, Rausa; D’Alessandris (17′ st Gizzi); Terriaca (27′ st Torbidone). A disp.: Gerosi, Romano, Lenart D., Di Alessandro, Lenart L., Ciannelli. All. Angelone

ARBITRO: Di Cairano di Ariano Irpino

MARCATORI: 38′ st Rossi (V), 49′ st Gizzi (A)

NOTE: spettatori 500 circa (183 paganti + quota abbonati) per un incasso di 1975 euro. Espulso al 41′ st De Iulis (V) per gioco falloso. Ammoniti: Bugaro (V), Ruffini (V). Angoli: 6-1 Recuperi: pt 1′, st

Ruffini dà indicazioni. Il neo regista pesarese contro il Celano ha segnato un gol pesantissimo

Ruffini dà indicazioni. Il neo regista pesarese contro il Celano ha segnato un gol pesantissimo

PESARO – Secondo scontro salvezza consecutivo, per la Vis, al Benelli. Dopo aver battuto 7 giorni fa il Celano 2-0, i biancorossi sono chiamati a vincere anche contro l’Amiternina (che all’andata, a Scoppito, si impose 2-0). Gli aquilani arrivano a Pesaro con un punto ottenuto nelle ultime 4 partite e senza Mariani e Carrato squalificati: domenica scorsa, sconfitti 3-0 a Fermo, erano scesi in campo con un 5-3-2. Con anche David Lenart non al meglio il tecnico Angelone potrebbe tornare al 4-3-3 molto più simile a un 4-5-1 con il bomber di casa, Torbidone, al centro dell’attacco.   I pesaresi ancora una volta dovranno fare a meno di Martini (infortunato) ed Evacuo (al secondo dei tre turni di squalifica rimediati a Termoli), più il portiere Teodorani (reintegrato nel gruppo, dopo il duro faccia a faccia di fine anno, ma che sconterà oggi la seconda giornata di squalifica frutto dell’espulsione subita sempre a Termoli). Da verificare le condizioni di Bugaro: l’esterno anconetano, miglior marcatore vissino della stagione, domenica scorsa ha giocato 20 ottimi minuti (sfiorando il 3-0) ma anche oggi potrebbe alla fine partire dalla panchina. Mister Bonvini deve fare i conti con l’infortunio subito da Filippucci (caviglia) nell’allenamento di giovedì e con un Rossoni che, in settimana, è stato vittima di un piccolo incidente in motorino. Due strade: o il rombo attuato domenica scorsa, con Rossi alle spalle di De Iulis e probabilmente Zanigni (ristabilitosi dopo l’influenza della settimana scorsa) o il 4-3-3 con lo stesso Rossi largo a destra, Bugaro a sinistra e De Iulis centravanti.

Nelle ultime due stagioni l’Amiternina, al Benelli, si è sempre dimostrata particolarmente rognosa da affrontare: 1-1 due anni fa (pareggio di Paoli al gol iniziale di Padalino), e vittoria vissina in zona Cesarini l’anno scorso con rete di Dominici in spaccata.

Giornata di sole a Pesaro. Siamo in attesa delle formazioni ufficiali

Ore 14.28: ecco le formazioni ufficiali. Sorprese in entrambe le squadre. Nella Vis una ma sostanziosa: fuori Rossi, dentro Bugaro con tridente puro formato da De Iulis, Zanigni e Bugaro. Nell’Amiternina fuori Torbidone, Di Paolo, Gizzi e i fratelli Lenart.

Vis in maglia verde, Amiternina in giallorosso.

Amiternina con un 3-5-1-1 con Terriaca unica punta sostenuta da D’Alessandris. Difesa a tre che in fase difensiva diventa a 5 con Scordella e Rausa esterni bassissimi. Dopo 10′  nulla da segnalare, tranne una punizione alta di Bugaro dalla destra e un affondo di Fabbri sempre sulla destra respinto da una gamba avversaria in aria.

Manovra condizionata dal vento che spazzola a raffiche il Benelli. Spazi intasati nella metà campo aquilana.

12′ flash abruzzese sulla destra azionato da una palla persa a metà campo da Rossoni: D’Alessadris dialoga con Scordella che entra in area dalla destra ma al momento del tiro taglia in mezzo ostacolato dal recupero di Brighi, la palla sfila e non raggiunge Terriaca. Occasionissima.

Bonvini sposta Granaiola a sinistra, con Bugaro libero di arretrare da interno sinistro. Bene, in queste prime battute, De Iulis largo a destra e bravo anche nei ripiegamenti difensivi.

19′ Scampoli di bella Vis: Dominici sale a sinistra, dialoga con Bugaro che scambia con Granaiola, palla ancora per Bugaro che taglia basso e dietro di sinistro dal fondo. Sulla ribattuta arriva Rossoni che dai 25 metri prova la botta: palla testa fuori di poco.

27′ Ruffini inventa un cucchiaino in area per De Iulis che non aggancia. Partita incartata e farcita da errori tecnici.

Bonvini manda Rossi a scaldarsi. Siamo al 30′.

31′ Amiternina pericolosa: traversone di Rausa, Terriaca non ci arriva per un soffio di testa in area.

32′ Girata di Zanigni dai 40 metri: la palla si trasforma in sonda spaziale.

Gli ultras cantano: “Noi vogliamo questa vittoria”. Ma gli spazi sono intasatissimi (difesa a 5 degli aquilani, con Marcotullio schermo aggiunto). Primo angolo della partita al 42′ per l’Amiternina. Nulla di fatto.

44′ La Vis cerca di sbloccare la partita con il jolly del singolo: punizione di Bugaro, tutta l’Amiternina nella propria area, palla respinta raccolta al limite da Ruffini che al volo taglia l’aria e l’area con un sinistro violentissimo fuori di un paio di metri.

Fine primo tempo: 0-0 e pochissime emozioni. Nella ripresa servirà molto di più.

Secondo tempo:

Pronti, via e tremenda zuccata tra il vissino Dominici e Scordella. Ad avere la peggio pare il laterale aquilano. Squadre momentaneamente in 10.

3′ primo corner per la Vis della partita: nulla di fatto. Squadre ancora in 10. Fuori sia Dominici (in piedi) che Scordella (ancora sdraiato a terra).

5′ rientra Dominici col turbante, Scordella (profonda ferita all’arcata sopracciliare) invece non ce la fa e, anzi, lascia lo stadio con l’ambulanza. Nell’Amiternina entra Di Paolo. Ammonito Bugaro per un fallo a metà campo.

Doppio cambio nella Vis, fuori Zanigni e Rossoni dentro Rossi e Cobaj.

Non succede nulla: troppi errori su entrambi i fronti, a nulla per ora serve il 4-3-3 ridisegnato da Bonvini con Bugaro a destra, Cobaj a sinistra e De Iulis centrale. E quando l’Amiternina cerca di ripartire è Granaiola a sfiancarsi ricorrendo anche a falli di mestiere. Bruttissima partita fin qui.

E tifosi della Vis ricantano: “Vogliamo vincere”.

25′ punizione di Granaiola dalla destra, Di Fabio si oppone con i pugni. Sulla ribattuta interviene Bugaro che sterza e allarga a sinistra: sugli sviluppi arriva Rossi che tenta il tiro in area deviato, palla in angolo.

27′ Girata di bugaro in area, parata di Di Fabio.

28′ Labriola interviene d’anticipo, Cobaj allarga per De Iulis che entra in area ma invece di trovare l’ultimo guizzo casca in area chiedendo un improbabile fallo. La Vis ora si è svegliata. Almeno sembra.

Vis costantemente nella metà campo aquilana: Bugaro tenta due volte la conclusione, Rossi viene ostacolato vigorosamente in area: fosse caduto, forse, non sarebbe stata una pazzia vedere un rigore fischiato. Stessa azione, a sinistra, per Dominici che con grande lealtò non si lascia cadere nonostante l’intervento scomposto di un difensore aquilano.

36′ sulla ripartenza Amiternina pericolosissima a destra: Dominici ci mette una pezza in scivolata, poi è Labriola a metterci il piede provvidenziale.

38′ st Rossi gooooooooooooolllllllllllllllllll: il ragazzo di casa, classe ’94, riceve palla dal limite dell’area e di controbalzo scavalca Di Fabio che era precedentemente uscito di pugno su un corner di Bugaro. Per Rossi primo gol al Benelli e secondo in biancorosso dopo quello segnato, l’anno scorso, proprio contro l’Amiternina ma a Scoppito.

Neppure il tempo di esultare: espulso De Iulis per gioco falloso sulla trequarti campo. Sanzione francamente apparsa eccessiva. Il baby Cobaj va a fare la punta.

Sei minuti di recupero!

Annullato un gol a Di Paolo per fuorigioco: anzi, la segnalazione era arrivata almeno un secondo prima del tiro di Di Paolo.

Pareggia Gizzi: mischione d’area successivo a una punizione calciata male da Di Ciccio (fallo generoso fischiato su intervento di Labriola), la palla resta in zona e finisce a destra per Petrone che taglia in mezzo, la traiettoria subisce un rimpallo e il cuoio schizza sul secondo palo dove Gizzi, solo soletto, deve solo metterl dentro (1-1)

Finisce 1-1 dopo 6 minuti di recupero. Occasione persa per la Vis, da vedere e rivedere l’espulsione di De Iulis, apparsa affrettata, che ha condizionato gli ultimi minuti della partita.

Tags: , , , ,

Un commento to “Vis Pesaro – Amiternina 1-1: sblocca Rossi, pareggia al 94′ Gizzi. Gelo al Benelli”

  1. LoRe scrive:

    Partita buttata via. Sull’1-0 abbiamo smesso di giocare, anche prima del rosso a De Iulis (forse severa, forse no… ma perché entrare così in quella zona di campo con mezza squadra nostra schierata???).
    Abbiamo smesso di affondare, almeno due volte ci siamo presentati nei pressi dell’area dell’Amiternina e ci siamo fermati, tornando indietro. Era stato detto ai giocatori di non fare 2 gol? Peccato, perché loro sembravano in bambola…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>