Volley Pesaro, Martina Bordignon “contenta della mia prestazione e della fiducia che mi ha trasmesso Di Iulio”. Il calendario piace, primi acquisti online

di 

13 gennaio 2015

Martina con la splendida amica, la dolcissima Bea

Martina con la splendida amica, la dolcissima Bea

PESARO – Quando ha avuto la certezza che non avrebbe giocato Valentina Bellucci, Gianluca Ricci, allenatore di Todi, ha disposto di prendere di mira con il servizio Sara Zannini, Martina Bordignon e Francesca Babbi. Nel primo set, 11 battute così divise: 4 a testa Zannini e Bordignon, 2 Babbi, 1 Di Iulio. La risposta di Martina, all’esordio da titolare, è stata disarmante, per le avversarie: 100 per 100 di ricezione positiva, 75% di ricezione perfetta. Numeri che uniti a quelli delle compagne hanno propiziato una ricezione di squadra positiva al 100% e perfetta al 73%.

A Todi non poteva andare peggio. Per Martina una prova da incorniciare. Come già il debutto in campionato, a San Giustino, quando fu protagonista della rimonta pesarese.

“Sono molto contenta della mia prestazione. Sono entrata come seconda attaccante, quindi dovevo porre attenzione soprattutto sulla ricezione…”.

Dove sostituiva niente meno che una delle “signore delle ricezioni”, Valentina Bellucci.
“Eh già, non dovevo sfigurare… Spero di esserci riuscita. In attacco non ho eccelso, ma non ho fatto grandi errori; pertanto, credo di essermela cavata abbastanza bene. Conta di più che si sia vinto, quindi tanti complimenti a tutte le compagne, perché abbiamo confermato per l’undicesima volta di essere una grande squadra, soprattutto un grande gruppo”.

Quattro ricezioni nel primo set, altrettanti nel secondo, cinque nel terzo, con percorso netto, nessun errore. Complimenti.
“Grazie”.

Ha giocato come schiacciatrice lontana dal palleggiatore, ma alla fine è stata servita quasi come Mezzasoma: 31 attacchi per Elisa, 29 per lei. Ciò significa che Isabella Di Iulio ha grande fiducia in lei.
“Guardi, in allenamento provo sia l’S1 sia l’S2, quindi se Isabella mi dà tanti palloni vuole dire che si fida. Sarebbe tragico il contrario…”.

Forse è un’affinità elettiva residenziale, visto che vivete insieme e Isabella potrebbe tenere una sua… vendetta.
“No, vendicarmi mai, siamo grandi amiche… però  se non avesse fiducia in me qualche problema me lo farei anch’io”.

Avete sofferto l’interruzione di energia elettrica, il semibuio, il freddo?
“Siamo ritornate in campo come se fosse l’inizio di una nuova partita, commettendo qualche errore che non saprei spiegare se non per un problema mentale. Ma per fortuna ci siamo riprese ed è andato tutto bene”.

Il Volley Pesaro è tornato al lavoro questo pomeriggio (pesi più lavoro tecnico a Campanara), in vista della trasferta a Trevi, in programma sabato 17, alle ore 18,30. Trevi è reduce dalla sconfitta a Firenze, dove si è arresa al CS San Michele con il punteggio di 3-1 (25-17; 25-20; 22-25; 27-25) maturato in 114 minuti. Come si può notare, la squadra allenata da Gian Paolo Sperandio ha fatto soffrire la terza forza del campionato.

Questo il tabellino della Lucky Wind: Ragnacci 13 (11/23; 2 battute vincenti), Della Giovampaola ne, Monaci ne, Garganese 8 (6/18; 2 muri), Capezzali 15 (15/42), Pietrolati 4 (3/8; 1 muro), Nencioni ne, Piccari (L: ricezioni 34, errori 1, positiva 59%, perfetta 44%), Sechi, Pistocchi 2 (2/9), Volaj 11 (8/14; 3 muri), Meniconi 12 (9/41; 1 bv; 2 muri). Statistiche di squadra: battute 90, errori 5, punti 3. Ricezioni 92, errori 5, positiva 49%, perfetta 35%. Attacchi 156, errori 18, muri subiti 17, punti 54%, 35%. Muri fatti 8.

Intanto dopo la vendita di circa 200 copie prima, durante e dopo la partita con Todi, all’indirizzo email arrivano i primi ordini d’acquisto del bellissimo calendario Orgogliosamente Donna, il calendario di Volley Pesaro che sta piacendo in tutta l’Italia. Valentina Tirozzi, capitano dell’ultima stagione in A1, ha scritto nella sua pagina Facebook: “Complimenti! Una stupenda iniziativa, e un bellissimo risultato! W le donne!”. W Valentina, aggiungiamo noi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>