Il Galeone di Pesaro, la mostra itinerante si presenta domenica all’Hotel Alexander Museum

di 

15 gennaio 2015

Mostra su Galeone

Mostra su Galeone

PESARO – Dal 1978, quando venne localizzato al largo della spiaggia di levante, nessuno è ancora riuscito a farlo “riemergere”. Si tratta del relitto del “Galeone” di Pesaro, scoperto casualmente da due subacquei della Sub Tridente e risalente con molta probabilità alla fine del Settecento. Ora, a riportarlo “sotto i riflettori”, vuole provarci l’associazione culturale SEAM A.P.S. che, oltre a una mostra itinerante (costituita da una video-installazione), ha in programma anche una raccolta di fondi con l’obiettivo di recuperare, valorizzare e rendere fruibile il sito archeologico sommerso a tutti, diversamente abili inclusi.

La mostra itinerante

La mostra ha iniziato il suo itinerario lo scorso settembre da Fiorenzuola di Focara, spostandosi poi a Gabicce Mare, Gradara, Tavullia e Urbino ed ora, da martedì 20 gennaio (e fino al 22 febbraio) la video-installazione dal titolo “Alla scoperta del Galeone di Pesaro” approderà a Pesaro, ai Musei Civici (sala 8). L’ingresso all’allestimento sarà gratuito per i possessori della Card Pesaro Cult, (che costa 3 euro e ha validità annuale).

La presentazione

La presentazione dell’iniziativa (che vedrà anche la presenza di una interprete Lis, la lingua dei segni) è in programma domenica 18 gennaio, alle ore 18, all’hotel Alexander Museum. Interverranno il vicesindaco di Pesaro Daniele Vimini e gli assessori comunali Giuliana Ceccarelli (Crescita) ed Enzo Belloni (Vivacità), rappresentanti della Sub Tridente, il presidente dell’Ente nazionale Sordi – Onlus Marche Silvano Fanelli, Francesco Giardina in rappresentanza dell’Associazione subacquea di Peschiera del Garda (per il sito archeologico lacustre del Villaggio Palafitticolo di Peschiera, di recente diventato Patrimonio Unesco) e il padrone di casa, il conte Marcucci Pinoli.

Seguirà una degustazione di prodotti tipici del territorio e di vini della Cantina Fosso dei Ronchi.

La mostra poi si sposterà a Fano, quindi Marotta, Mondolfo, Senigallia e Ancona.

La storia del Galeone

Il relitto del “Galeone” di Pesaro venne scoperto nell’estate 1978 dai subacquei Franco Semenza ed Enrico Giunti della Sub Tridente, a circa 200 metri dalla spiaggia di levante. Una prima collocazione storica del relitto fu possibile in seguito al recupero di alcuni oggetti, quali cannoni e fucili. La “Cronaca” cittadina di Domenico Bonamini, inoltre, relativa alla seconda metà del Settecento, ha permesso di ipotizzare l’identificazione dello scafo: Bonamini infatti cita uno scontro navale tra un veliero austriaco e uno francese, avvenuto alla fine del Settecento proprio nelle acque antistanti la nostra città.

L’associazione socio culturale SEAM

L’associazione SEAM A.P.S., ha come obiettivi la promozione sociale, e soprattutto l’organizzazione di attività per la tutela e promozione del territorio e del mare.

Fb https://www.facebook.com/pages/SEAM-Associazione-Socio-Culturale-APS/194924380550038

info: Alessio Canalini (archeologo marittimo), 349 58 56 552

http://www.seam-adriatic.it/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>