L’ex sindaco Formica: “Vallefoglia comunicatificio: ma la storia è una cosa seria”

di 

19 gennaio 2015

Guido Formica*

 

LA STORIA E’ UNA COSA SERIA (per non dire sacra)

Fa specie vedere scritto sul “comunicatificio” di Vallefoglia (e non trovo definizione migliore) la presentazione dell’interessante libro di Costantino Di Sante, direttore scientifico dell’ISCOP, a cui fu affidato l’incarico di realizzare una nuova pubblicazione per il 70^ dello scoppio di Montecchio (che cadeva l’anno scorso) dall’allora Comune di Sant’Angelo in Lizzola, con queste pessime parole:
“Si narra che la Linea Gotica……” .
Ma sarà il modo di presentare un fatto storico reale, vissuto, fonte di dolore per militari e civili di allora? Cosa è una favola?
La storia è una cosa seria e merita rispetto.
Le persone serie avrebbero scritto “Il libro ricostruisce attraverso ecc. una serie di resoconti documentazioni ecc. la vicenda della Linea Gotica…….”
Dire “si narra” è voler dare un tono di leggerezza ad una cosa che ha bisogno di ricordo, di memoria, quindi di impegno non di una semplice narrazione.
Ripeto il messaggio così è molto equivoco.
E se si doveva presentare un libro sulla Shoah, visto che il 27 gennaio ricorre il 70^ anniversario dell’arrivo dell’Armata Rossa ad Auschwitz, il comunicatificio cosa avrebbe scritto? “Si narra che furono costruiti alcuni campi di lavoro straordinario….”?
Non sappiamo cosa abbiano studiato questi comunicatori, anzi a dirla come la dice qualcuno di importante “questi della comunichescion”, e soprattutto dove hanno studiato ma sicuramente hanno studiato poco e male.
Lo stile è importante soprattutto nelle questioni istituzionali, e gli avvenimenti storici sono un fatto istituzionale.
Purtroppo immagino che la frenesia di comunicare ad ogni costo (come si vede spesso da qualche mese ad oggi) possa determinare queste cadute di stile ma questo dimostra una preoccupante deriva dilettantesca dell’attività istituzionale: malattia dei nostri tempi.

*ex sindaco di Sant’Angelo in Lizzola

2 Commenti to “L’ex sindaco Formica: “Vallefoglia comunicatificio: ma la storia è una cosa seria””

  1. gino di tacco scrive:

    Si narra che…si vince e si perde e Ucchielli le elezioni le ha vinte.
    Formica rivincerà tra qualche anno e… Ucchielli criticherà il suo ..fare
    E’ il gioco della vitra è il contradditorio ci sta, poi la CULTURA è altra cosa ma anche qusto ci sta. Ad maiora…. si narra che…

  2. Loris scrive:

    “Lo stile è importante soprattutto nelle questioni istituzionali, e gli avvenimenti storici sono un fatto istituzionale”……da chi viene il pulpito…..è incredibile come si possa pronunciare sull’argomento una figura Istituzionale che ha segnato il periodo più buio di Montecchio…..la Storia è importante è vero, allora ci si impegni a scriverla come si deve.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>