Orti Giuli ancora deturpati con le bombolette. I pesaresi, ora, chiedono telecamere di sicurezza

di 

19 gennaio 2015

Il mezzobusto di Perticari

Il mezzobusto di Perticari

PESARO – Vandali ancora in azione agli Orti Giuli. Come tre mesi fa, quando imbrattarono con un pennarello il mezzobusto di Perticari. Ora hanno usato delle bombolette: ricolpito Perticari e imbrattate con alcune scritte anche il vicino muretto.

Per chi non lo sapesse gli Orti Giuli sono il classico esempio di giardino ottocentesco: si trovano in via Belvedere, sul Bastione del Carmine, lungo le mura costruite dai Della Rovere. Furono realizzati nel 1830, su progetto dell’ingegnere ferrarese Pompeo Mancini, e per volontà del conte Francesco Cassi, poeta e gonfaloniere di Pesaro, furono dedicati al letterato pesarese Giulio Perticari, di cui il Cassi era cugino.

Ora, dopo questo ennesimo atto di inciviltà (un mezzobusto non è un muro di una fabbrica o un muretto dove poter fare graffiti, qualunque essi siano), molti pesaresi chiedono a gran voce l’utilizzo di telecamere deterrenti. Cosa risponderà il Comune?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>