Cordoglio per la scomparsa del geometra Sandro Crescentini

di 

20 gennaio 2015

Il sindaco: «Figura umana e trasversale, un protagonista della città»
Scomparsa Crescentini, cordoglio di Matteo Ricci

PESARO – Cordoglio del sindaco Matteo Ricci per la scomparsa di Sandro Crescentini: «Perdiamo un protagonista: figura umana, trasversale, che ha amato profondamente la città in tutte le espressioni della sua esistenza. Si è distinto per intraprendenza, professionalità, competenza sia come imprenditore che come presidente dell’Associazione Industriali. Ha scritto pagine che non dimenticheremo, contribuendo alla ricostruzione di Pesaro dopo la seconda guerra mondiale: siamo vicini alla famiglia in questo momento di dolore».

Il cordoglio del Collegio provinciale di Pesaro e Urbino per la scomparsa del professionista
E’ scomparso il geometra Crescentini: fece bella la città

Sandro Crescentini

Sandro Crescentini

PESARO – Un altro pezzo di storia, quella della professione di geometra della provincia di Pesaro e Urbino, che se ne va: è scomparso ieri, all’età di 89 anni, Sandro Crescentini.

Diplomatosi a Pesaro nel 1946, Crescentini fu uno di quegli “uomini della misura” che, dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, ricostruirono Pesaro e i centri limitrofi, pesantemente danneggiati dai bombardamenti. Quando l’attività del geometra era, soprattutto, quella di periziare e ricostruire. Valutare, cioè, la portata dei danni causati dal conflitto e ridare un nuovo volto ad un territorio martoriato. Mentre, negli anni Sessanta, Sandro Crescentini, insieme ad un altro “vecchio leone” della professione, scomparso l’anno sorso, Corrado Amori, tracciò l’intera zona della Tombaccia. Uno dei lavori che il geometra Crescentini amava, più spesso, ricordare tra i tanti realizzati per la sua Pesaro. Fino ai progetti più recenti, come la costruzione dell’Hotel Brig, commissionatogli dal Conte Albani: fu il primo albergo costruito in città.

Profondo e sincero è il cordoglio del Collegio provinciale dei geometri e geometri laureati, di cui Crescentini è stato consigliere dal 1953 al 1963, per “la perdita di un indiscusso professionista – sottolinea il presidente del Collegio, Carlo Cecchetelli, – che lascia una traccia importante a Pesaro e non solo, a testimonianza di un lavoro svolto al pari di una missione, con impegno costante e appassionato”.

“Sandro Crescentini – prosegue il presidente dei geometri – ha sempre contribuito alla vita e alle attività della categoria, formando tanti giovani colleghi e aiutandoli ad intraprendere la giusta strada in una professione che, forse più di altre, ha saputo restare al passo coi tempi, pur tra mille difficoltà”.

I funerali del geometra Crescentini si terranno mercoledì, 21 gennaio, alle ore 10.30 nella Chiesa di Santa Maria di Loreto, a Pesaro.

n.g.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>