“Ospedali in musica”: al Santa Croce il chitarrista Simone Salvatori

di 

22 gennaio 2015

Concerto Santa CroceFANO – Partirà venerdì prossimo, 23 gennaio, la prima stagione di “Ospedali in musica”, la rassegna di concerti rivolti ai pazienti, alle loro famiglie e agli operatori sanitari organizzati dall’azienda Ospedali Riuniti Marche Nord, dall’associazione A.Gi.Mus Fano Marche e dal Rotary Club di Fano. Otto appuntamenti in totale che si articoleranno nel corso dell’intero anno sia all’ospedale Santa Croce di Fano che al San Salvatore di Pesaro.

Si parte proprio dal presidio di Fano, venerdì 23 gennaio, con il giovane ma affermato chitarrista Simone Salvatori che dopo il concerto in ospedale, aprirà la stagione concertistica promossa A.Gi.Mus Fano Marche e dal Rotary Club al Teatro della Fortuna.

Una iniziativa, quella di aprire le porte degli ospedali alla musica di qualità, già ben collaudata in altre realtà italiane. Infatti l’associazione A.Gi.Mus della Toscana da oltre 15 anni organizza stagioni concertistiche al Careggi di Firenze, addirittura aperte a tutta la cittadinanza. Un appuntamento che lo scorso anno ha addirittura ricevuto un encomio dal ministro Beatrice Lorenzin che ha scritto al presidente nazionale A.Gi.Mus invitandolo ad allargare questi eventi musicali anche  agli altri ospedali italiani. Un invito che la sezione fanese dell’associazione, nata solo lo scorso anno, ha subito raccolto cercando alleanze sul territorio. L’azienda ospedaliera Marche Nord, anche grazie alla sensibilità del primario dell’Odontostomatologia Mario Battistoni, e il Rotary club locale, hanno deciso di abbracciare l’iniziativa.

“La musica è di tutti – spiega Roberto Galletto, pianista e docente al Conservatorio Statale di Musica “S. Cecilia” di Roma, membro direzione artistica nazionale A.Gi.Mus. (associazione giovanile musicale) e presidente A.Gi.Mus. Fano Marche – e con queste rassegne musicali l’ospedale si apre all’esterno e diventa un luogo più umano”. L’appuntamento è quindi per venerdì 23 gennaio, con il concerto del giovane ma abile chitarrista Simone Salvatori.

Simone Salvatori

Simone Salvatori nasce a Latina il 6 Maggio 1992, comincia lo studio della chitarra in tenera età sotto la guida del maestro Massimiliano Romano, con il quale attualmente prosegue gli studi.

Nel 2014 ottiene il Diploma accademico di primo livello (triennio) presso il Conservatorio L. Refice di Frosinone con il punteggio di 110 e lode.

Ha seguito corsi di perfezionamento con i maestri: Massimo Gasbarroni, Eduardo Fernandez, Martin Madrigal, Leo Brouwer e Roland Dyens, Marcin Dylla e Aniello Desiderio, ottenendo sempre ampi consensi; proprio il Maestro Leo Brouwer in un’occasione si espresse così: “hai un talento eccezionale, ma ciò che ammiro di te è la qualità del suono… cosa rara alla tua età” (Marzo 2006). A luglio 2014, in occasione di una masterclass settimanale con il M. Roland Dyens nell’ambito del “Livorno music festival”, ottiene una borsa di studio come miglior allievo del corso.

Negli ultimi due anni ha partecipato a concorsi internazionali, sia solistici che da camera, ottenendo sempre ottimi risultati. In particolare il Primo premio al concorso di musica da camera “Rothary Simphony”, il Terzo premio al concorso chitarristico internazionale A. Diaz e il Terzo Premio al concorso internazionale Musicabile Onlus a Roma.

Attualmente vanta al suo attivo un’intensa attività concertistica da solista in ambito di importanti Festival internazionali e in duo con il chitarrista Mirko Zanotti (con il quale si è recentemente qualificato primo al concorso di musica da camera Rothary Simphony). E’ inoltre componente fondamentale della “Pontina Guitar Orchestra”, con cui si è esibito moltissimo soprattutto nel territorio pontino, sempre come solista, mettendo in evidenza tutto il suo virtuosismo. Suona con l’”Orchestra Italiana di Chitarre”, diretta dal Maestro A.Ferraro.

È docente di chitarra presso l’accademia musicale Moysa di Fondi e l’associazione Kammermusik di Aprilia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>