ITALSERVICE PesaroFano, faccia a faccia nella tana del Milano. Ganzetti: “Ci aspetta una battaglia durissima”

di 

23 gennaio 2015

PESARO – “Sarà ancora più dura che col Fassina. Il Milano è un osso durissimo, dovremo giocare molto bene per vincere. Ci proveremo per continuare la nostra rincorsa”. Parole cariche di concentrazione e voglia di non fermarsi quelle di Andrea Ganzetti. Parole che il talento anconetano giunto alla terza stagione in maglia biancorossogranata professa pensando alla partita che il PesaroFano dovrà affrontare domani: la trasferta molto, molto complicata sul campo del Milano C5, il più noto come Toniolo per intenderci.

Roberto Osimani durante un timeout e il giovane Ganzetti (foto Danilo Billi)

Roberto Osimani durante un timeout e Ganzetti (foto Danilo Billi)

I ragazzi di mister Osimani sono reduci dalla vittoria ultrasofferta contro il fanalino di coda Gruppo Fassina, in cui proprio Ganzetti è stato decisivo con la sua doppietta. Una gara sudata ma alla fine vinta, buona anche per riniziare a salire con le marce del motore pesarofanese. Un motore che, come aveva intravisto Osimani alla ripresa degli allenamenti post-capodanno, si era (giustamente e comprensibilmente) rilassato parecchio dopo i grandi sforzi di fine 2014.

Il quintetto di Sau è invece reduce da due kappao filati contro le prime due della classe, Dosson prima e Orte poi. Sul proprio sito ma anche sulle pagine di Calcio a 5 Anteprima i lombardi hanno espresso grande voglia di riscatto nel match casalingo contro il PesaroFano. Eloquenti le parole di Rudy Mendes, il brasiliano del Milano C5: “Batteremo il PesarFano” ha detto a metà settimana.

Insomma, Tonidandel e compagni sono attesi da una vera e propria battaglia. Una delle tante previste da qui alla fine di un campionato sin qui da urlo. Una gara da provare a vincere nuovamente “per continuare la nostra rincorsa” come ricordato da Andrea Ganzetti. La rincorsA a cosA lo sAnno Anche i muri ormAi…

Calcio d’inizio di Milano C5-PesaroFano alle ore 15. Nei padroni di casa mancherà Luca Peverini per squalifica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>