Pesaro, martedì lezione di legalità con l’ex magistrato di “Mani Pulite” Gherardo Colombo

di 

23 gennaio 2015

PESARO – L’ex magistrato terrà a Pesaro un seminario, organizzato dagli Ospedali Riunti Marche Nord, sul tema dell’anticorruzione nella Pubblica Amministrazione

Foto storica: Piercamillo Davigo, Gherardo Colombo, Gerardo D’Ambrosio e Antonio Di Pietro

Foto storica: Piercamillo Davigo, Gherardo Colombo, Gerardo D’Ambrosio e Antonio Di Pietro

In molti lo ricordano con la toga nelle aule del tribunale di Milano. Insieme ad altri illustri magistrati, Gherardo Colombo è tra i protagonisti delle principali inchieste giudiziarie italiane, da mani Pulite alla P2, fino ai processi Imi-Sir, Lodo Mondadori e Sme. Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Milano dall’89 al 2005, anche se da tempo ha appeso la toga al chiodo non ha mai smesso di parlare di giustizia, legge e legalità. Lo ha fatto partecipando a corsi dentro i carceri italiani, ed entrando a gamba tesa dentro le aule delle scuole superiori, medie, a volte pure elementari. Questa volta Gherardo Colombo ha accettato di venire a Pesaro, invitato dalla Direzione Generale degli Ospedali Riuniti Marche Nord, per parlare di “Anticorruzione nella Pubblica Amministrazione”. E’ proprio questo il titolo del seminario, in programma martedì 27 gennaio 2015 a Pesaro (Hotel Cruiser), aperto ai dirigenti degli enti pubblici e delle azienda sanitarie, soprattutto a chi, dentro le amministrazioni, è Responsabile della Trasparenza e prevenzione della Corruzione.

“Con la recente approvazione del Piano Aziendale Anticorruzione degli Ospedali Riuniti Marche Nord – spiega il direttore amministrativo Franco Falcini – abbiamo deciso di invitare Colombo per approfondire, analizzare e confrontare le procedure previste dalla legge del 6 Novembre 2012, n° 190, che fissa una serie di misure preventive e repressive contro la corruzione e l’illegalità nella Pubblica Amministrazione. L’ex magistrato non si è tirato indietro ed ha accettato il nostro invito. Non si tratta solo di discutere e approfondire le regole, ma di diffondere il più possibile la cultura della legalità. Noi stiamo già verificando i procedimenti interni all’azienda per evitare che nei percorsi di accesso si annidino fatti non leciti, ma è importante promuovere, contemporaneamente, una più forte coscienza civile, democratica e solidale. Gherardo Colombo è passato dalle aule di tribunale a quelle delle scuole proprio per sensibilizzare le nuove generazioni alla cultura della giustizia, legge e legalità”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>