Serie D, Camb suberba a Jesi: tanta difesa e la “pulce atomica” Alberto travolgono la vicecapolista

di 

25 gennaio 2015

WISPONE Taurus Jesi – CAMB Montecchio 51-67

PARZIALI: 12-14, 18-14, 6-19, 15-20.

Taurus Jesi: Astuti 3, Feo 4, Bronzini 3, Pieralisi 12, Minocchi 2, Latini 2, Bamania 5, Mariotti 2, Ferretti 11, Trillini 7. All. Lucchetti

Camb Montecchio: Paolini 13, Alberto 14, Kao 8, Di Noto 4, Medde 6, Balestrieri 6, Cecchini 4, Donati 4, Bacciaglia 8, Tornati 0. All. Morelli – Vice: Paolucci

Arbitri: Falcone e Marinozzi

 

Mail Boxes Etc. sponsor CambJESI – Bella e importante vittoria della Camb in casa della seconda in classifica. Importante perché, in una classifica cortissima come quella del girone “A” della serie “d”, vincere contro una diretta concorrente ai posti migliori per la griglia play-off non vale doppio ma triplo. Importante perche’ la classifica raggruppa in soli 6 punti posizioni che vanno dal quarto posto a quelle che valgono i play-out. Prova convincente dei giocatori di Morelli soprattutto in un fondamentale dove di solito sono carenti “la difesa”. Proprio nel pre-partita il coach si era soffermato sul fatto che il Montecchio e’ la peggior difesa del girone, che bisognava migliorare, che le vittorie maturano da una buona applicazione difensiva. La prima meta’ dell’incontro gia’ da segnali positivi in questo senso, i Tori si fermano a 30 punti, quello che non funziona (anche per l’ottima difesa jesina) e’ l’attacco: 30 a 28 e’ il risultato all’intervallo lungo. Il capolavoro (sportivo) si manifesta nella terza frazione. Il Taurus non riesce a trovare varchi nella difesa avversaria, realizza solo 6 punti contro i 19 degli ospiti, e’ il break decisivo. L’ultima frazione riparte sulla falsa riga della precedente e la Camb a 3 minuti e mezzo dalla fine vanta il massimo vantaggio sul punteggio di 42 a 65. Finisce 51 a 67 con rilassamento finale giustificato. Tra le file di coach Lucchetti buona la prova in attacco, nella prima meta’ dell’incontro, del loro uomo di punta Pieralisi che realizza 12 punti ma poi viene cancellato dalla difesa ospite e nella seconda meta’ fa “virgola”. Tra le fila del Montecchio ottima prova in attacco dell’esordiente Paolini che nel momento del break ha realizzato 8 punti quasi consecutivi, buono il giovane Di Noto in difesa dove e’ riuscito anche a limitare l’atleticita’ del loro lungo Bamania, comunque un bravo a tutti per l’applicazione difensiva. MVP del match Alberto (Marcellino), la nostra “pulce atomica” (se il Pozz era la mosca lui non puo’ essere che la pulce) che ritrovata la freschezza atletica ha imperversato sul campo sia in attacco che in difesa. Il prossimo match e’ uno di quelli da prendere con le molle. Ospite sabato prossimo a Montecchio sara’ l’Aesis Jesi, compagine che la cui posizione in classifica non rende giustizia, poi basta ricordare la scoppola dell’andata per non abbassare la guardia. Appuntamento alle 21,00 al PalaDionigi.

(Si ringrazia UFFICIO STAMPA CAMB MONTECCHIO)

Italforni sponsor Camb

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>