Anci Marche, un minuto di applausi per Mattarella. Scaramucci confermato coordinatore dei giovani

di 

31 gennaio 2015

ANCONA – Marco Fioravanti, presidente del consiglio comunale di Ascoli Piceno, è il nuovo coordinatore dei consigli comunali di Anci Marche. Come vice è stato scelto Marcello Milani, presidente del consiglio comunale di Ancona. Fioravanti succede a Nello Raccichini, presidente del consiglio comunale di Fermo, mentre Federico Scaramucci di Urbino è stato confermato coordinatore dei giovani amministratori. L’applauso più lungo però è stato quando è arrivata la notizia della nomina di Sergio Mattarella a Presidente della Repubblica. Maurizio Mangialardi, Presidente di Anci Marche ha commentato: “una scelta eccellente e va rimarcata la grande convergenza di molte forze politiche”. Marcello Bedeschi, Direttore di Anci Marche ha detto: “Mattarella è una persona per bene e sarà un grande presidente. Ero amico del fratello Pier Santi Mattarella ucciso dalla mafia”.

Scaramucci

Scaramucci

Importante appendice istituzionale, quindi, rispetto alle decisioni dell’assemblea convocata da Anci Marche che ha scelto all’unanimità i nuovi coordinatori che resteranno in carica per 5 anni o in caso di perdita dei requisiti previsti dallo statuto.

L’introduzione all’assemblea ha previsto il saluto del presidente di Anci Marche che ha ringraziato i coordinatori uscenti sottolineandone “la passione e l’impegno messo nell’adempimento del proprio ruolo e la propositività garantita all’interno del consiglio direttivo di Anci Marche del quale sono membri di diritto”.

Nel suo intervento Mangialardi ha ripercorso “le ultime battaglie che abbiamo affrontato, a partire ovviamente dalla questione relativa all’Imu agricola che ha visto Anci Marche impegnata in prima linea per sollecitare il lavoro dell’Anci nazionale nei confronti del governo per ristabilire un ordine votato al buon senso che si stava perdendo per colpa di un provvedimento iniquo ed errato”.

Con la tornata amministrativa della prossima primavera, a 45 giorni dalla consultazione elettorale in atto in alcuni comuni, il presidente Mangialardi ed il vice presidente Romano Carancini si auto sospenderanno e quindi Anci Marche sarà retta pro tempore dal vice presidente Goffredo Brandoni.

Il ruolo dei consigli comunali, è stato detto nel corso del dibattito molto partecipato, deve essere votato all’equilibrio e quindi al gioco di squadra anche a livello di coordinamento regionale in considerazione del fatto che, con il venir meno del ruolo delle province, si va sempre più verso una democrazia che si forma sulle municipalità e sui comuni scongiurando un centralismo regionale che non è la soluzione alle esigenze che derivano dalla mancanza di risorse.

Federico Scaramucci, coordinatore dei giovani amministratori, ha invitato l’assemblea dei giovani amministratori a partecipare il prossimo 20-21 febbraio all’Assemblea Nazionale a Milano nella quale i giovani amministratori si confronteranno sul tema dell’Expo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>