Carnevale di Fano al via: al mattino nonni e animal friendly, poi la sfilata. Scopri il percorso gastronomico

di 

31 gennaio 2015

FANO – Rombano i carri del Carnevale, pronti a scendere in viale Gramsci domani, domenica 1 febbraio, dalle 15, per la prima sfilata della manifestazione 2015 in programma anche domenica 8 e 15 febbraio.

A cavalcare il sambodromo fanese saranno la fanesitudine della città e dei suoi abitanti, i personaggi politici, i problemi irrisolti di Fano, l’arte della cartapesta, il mare e i piatti tipici della zona rappresentata dai 4 carri di prima categoria alti fino a 18 metri, dalla tradizionale “Musica Arabita”, dal Pupo 2015 e dalle mascherate che inonderanno di colori, divertimento, spettacolo e dal getto di 200 quintali di dolciumi viale Gramsci.

Una edizione del Carnevale 2014

Una edizione del Carnevale 2014

La sfilata in programma l’1 febbraio sarà aperta, dopo i 3 “botti” tradizionali, dagli sbandieratori e dai tamburi de “La Pandolfaccia” e dal “Pupo” quest’anno realizzato da Paolo Furlani e “Gommapiuma X Caso” “El Bugiardon” in cui le promesse elettorali non mantenute dai politici hanno le sembianze di Pinocchio. Seguirà la sfilata dei carri di prima categoria con le due opere disegnate e realizzate da Matteo Angherà e Luca Vassilich: “Halloween Circus Party 2015”, in cui i colori e la vivacità del circo si fondono in quella che è la festa da brivido per eccellenza, Halloween per dare vita alla più colorata e oscura festa del mondo; “La Forza delle Maschere”, inno d’amore al carnevale che da ormai troppo tempo deve combattere le insidie che mettono a rischio il suo futuro. In corteo anche “Le Battaglie del Metauro” idea di Francesco Simoncini, disegno di Paolo Furlani anche realizzatore insieme all’associazione “Gommapiuma x caso” in cui la figura imponente di un Generale dell’antica Roma si mostra fiera a bordo di una biga trainata da prodi legionari. Il personaggio ha le sembianze di un noto esponente fanese…. A chiudere la sfilata saranno “… Nel paese delle Meraviglie” – disegno e realizzazione di Ruben Eugenio Mariotti, un ironico riferimento all’avventura intrapresa in questi anni, da un noto esponente politico alla guida del nostro… Paese delle meraviglie e il carro della “Musica Arabita” che per la prima volta parteciperà al getto.

In pista anche i carri di seconda categoria “Te dag el Brudett”, realizzazione di Daniele Mancini Palamoni, omaggio al tipico piatto fanese a base di pesce e “Allegria” realizzazione e disegno di Giorgio Bargnesi che vuol trovare la forza di reagire alle brutte notizie e alle disgrazie dell’umanità gridando l’energia del Carnevale. E le mascherate: “I Minion” realizzazione dell’associazione “Laboratorio Geniale” composta da innocui umanoidi gialli, buffi esserini dalla grande testa ovale, un po’ distratti e anche pasticcioni; “Costa Parchi” realizzata da associazione “Laboratorio Geniale” e Daniele Mancini Palamoni dedicata ai parchi di Acquario di Cattolica, Oltremare, Aquafan, Italia in Miniatura; “Caccia Grossa” di Acqualagna; “Le Bici” di Montegranaro.

Dopo le 3 sfilate di “presentazione”, del “getto” e delle luminarie il divertimento si sposterà in piazza XX Settembre con la musica del gruppo “il Diavolo e l’Acqua Santa”, grazie alla collaborazione con il comitato Apriamo il Centro. Intorno alle 18.30 saranno decretati i vincitori dei “Premi fedeltà” della Lotteria del Carnevale di Fano.

La giornata di domani si aprirà sin dal mattino, ore 10, con la seconda edizione del “Carnevale dei Nonni”, per il quale si susseguiranno, sempre in viale Gramsci, l’allegria e la voglia di divertirsi delle centinaia di “over” dei circoli anziani della città di Sassonia, Bellocchi; degli ospiti di Familia Nova e quelli dell’associazione “Genitori Oggi” di Montegranaro. Subito dopo, intorno alle 11, la festa si sposterà al Pincio dove è previsto il raduno degli amici a quattrozampe protagonisti del “Carnevale Animal Friendly” che prevede l’arrivo, dal ponte “Storto” dei cagnolini ospiti del canile comunale di Fano e da tutti i proprietari e amici degli animali che vorranno.

Attivo l’intero “percorso del gusto” del Carnevale: dal PalaBrodetto in via delle Rimembranze, in cui lo chef Daniele Bocchini servirà la prelibata specialità di pesce fanese, alla “Via della Dolcezza” in via Da Serravalle fino alla “Street food” in via Buozzi in cui fare un pranzo veloce o uno spuntino goloso (entrambi dalle 9) e alla “Piazza dei Sapori” in piazza XX Settembre con gli stand in cui trovare i prodotti agroalimentari tipici regionali e non solo. Presente anche lo stand Bovinmarche in via Gramsci dove si potrà degustare il celebre Marchburger, l’hamburger che parla marchigiano. Proprio accanto a questo punto ristoro/degustazione, verrà allestito il Bovinmarche Lab, uno spazio ludico e didattico dedicato ai più piccoli che potranno, tra un gioco e un’attività ricreativa, esplorare il mondo dell’alimentazione sana e conoscere gli animali e la genuinità della carne.

Stasera in programma alle 18.30 la presentazione del “Dolce in Maschera” di Matteo Cavazzoni, pasticcere del “Caffè Centrale” e, alle 21.15 lo spettacolo “Non aprite quella sporta” del San Costanzo Show al Teatro della Fortuna al termine del quale sarà distribuito il nuovo “prendigetto” 2015 realizzato dall’artista fanese Paolo Del Signore.

Info: www.carnevaledifano.eu

Il Carnevale si fa i raggi “X”

Da domani sarà distribuito un questionario per valutare chi è il “visitatore tipo” dell’evento, come valuta la manifestazione e se sarebbe disposto a pagare un biglietto d’ingresso

 

FANO – Biglietto d’ingresso, provenienza dei visitatori, spesa in ristoranti, bar e shopping prevista, in quale tipo di struttura alloggia. Sono alcune delle domande presenti nel questionario che dalle 11 alle 15 di domani, domenica 1 febbraio e domenica 8 e 15 febbraio, sarà distribuito ai visitatori del Carnevale di Fano durante le sfilate dei carri allegorici.

L’obiettivo, come sottolineato dal presidente dell’Ente Carnevalesca che ha commissionato il sondaggio all’agenzia Sigma Consulting di Pesaro “è avere una ‘fotografia’ del pubblico che ogni anno riempie il nostro evento per cercare di capire il loro grado di soddisfazione e, soprattutto, cercare di migliorarci”.

Il primo “quadro” ha l’obiettivo di capire chi è (età, se sono famiglie o coppie) e da dove viene il visitatore; il secondo come ha saputo del Carnevale di Fano; perché ha deciso di trascorrerci una giornata e come la trascorrerà (dichiarando anche la spesa per ristoranti e bar, per la struttura dove alloggia, per lo shopping e i trasporti); il terzo valutare gli spettacoli e l’atmosfera della manifestazione (viene richiesto un voto su accessibilità evento, parcheggi, qualità dei carri, del getto, organizzazione generale, etc) e la possibilità di pagare un biglietto d’ingresso (si chiede anche quale sarebbe il prezzo ‘accettabile’).

Oltre 20 volontari dell’Ente Carnevalesca si faranno largo tra la folla per avere un “campione rappresentativo del pubblico del Carnevale – precisa Alberto Paterniani, direttore ricerche della Sigma Consulting – che potrà anche segnalare delle considerazioni libere ai nostri operatori”.

I risultati saranno resi pubblici a evento concluso “poi si inizierà la fase di valutazione e proposta” conclude Cecchini.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>