E una sera all’improvviso il Pesce da azzurro diventò granata

di 

31 gennaio 2015

FANO – Selfie con i giocatori, cori da stadio che tocca le corde dei sentimenti, euforia che si respira in ogni angolo del Pesce Azzurro. Non poteva ottenere successo migliore “Una Sera all’improvviso”, l’evento organizzato dalla società granata per celebrare l’ottimo momento che sta vivendo la squadra ed il rapporto che si è creato con i tifosi. Senza dubbio i tantissimi presenti non se la dimenticheranno facilmente, sia per il clima sia per il ritrovato entusiasmo nei confronti dell’Alma. Il Pesce Azzurro sembrava il Mancini: le pareti foderate con gli striscioni, i giocatori al centro accerchiati da un muro di sciarpe.

Fano, ristorante pesce azzurro, festa del Fano calcio

Fano, ristorante pesce azzurro, festa del Fano calcio

Euforico anche il patron Gabellini che, omaggiato da tanto affetto, nel suo discorso ha spiegato: “Sono davvero emozionato grazie a tutti. Sugli obiettivi? Noi giochiamo sempre per vincere. Questo entusiasmo ci dà carica per continuare nel migliore dei modi la stagione. Ha voluto portare il suo saluto anche il sindaco di Fano Massimo Seri che ha sottolineato “il grande affetto che state dimostrando nei confronti di questa squadra che ci sta regalando emozioni. Continuiamo a starle vicino”.

Squisita la cena del Pesce Azzurro, ottimo il vino delle cantine di Conti di Buscareto, deliziosa la torta celebrativa realizzata dal maestro pasticcere Andrea Urbani. Stefano Furlani, restauratore fanese e tifoso dell’Alma ha voluto omaggiare il presidente Claudio Gabellini, con uno stemma del sodalizio granata realizzato interamente con sassi. Infine sono andati a ruba i biglietti della lotteria che metteva in palio le mitiche maglie granata del passato, tra cui quelle di Roncarati e Marcucci.

Tutti si sono dati appuntamento a domenica prossima al Mancini quando l’Alma ospiterà la Sambenedettese nello scontro dei piani alti della classifica. Anche in quella occasione il popolo granata risponderà presente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>