Sorci Verdi, prima giornata di ritorno per il tennis tavolo pesarese

di 

4 febbraio 2015

Prima giornata di ritorno per il tennis tavolo marchigiano. In D1 la formazione pesarese è andata a trovare il Montemarciano che trascinato dal bravo Azzalini ha inflitto un sonoro 5-2 ai nostri. Nonostante la sconfitta ci sono state alcune note positive: il nostro Giuseppe Rivoli è cresciuto e ha preso coscienza che può lottare alla pari con la maggior parte dei giocatori che militano in D1 mentre Roberto Guidi, nonostante una sola vittoria all’attivo, ha dimostrato di esserci fisicamente e questo è importante in prospettiva dello scontro salvezza contro Fabriano di sabato prossimo.

 

Filippo Andreani

Filippo Andreani

In D2 bella vittoria della squadra capitanata da Luca Ballerini contro la Juvenes B di San Marino. Matador dell’incontro uno stratosferico Filippo Andreani che con i suoi servizi ha mandato letteralmente in confusione gli avversari: tre vittorie limpide su tre, veramente bravo. Il punto della vittoria arriva da Guido Principi alla nona partita dopo una maratona di tre ore. Ora la formazione pesarese, consapevole delle proprie forze, può veramente sperare di arrivare tra le prime e lottare per una meritata promozione, non sono ammessi assolutamente ulteriori passi falsi.

Un’ultima nota doverosa sulla società, continuano ad arrivare nuovi atleti che vogliono cimentarsi con questo sport e questo ci riempie di orgoglio…. abbiamo seminato bene e ora raccogliamo i frutti di tanti sforzi, il corso serale per adulti e amatori è pieno. Un plauso a tutti i nostri collaboratori che con spirito di sacrificio danno una mano. Pieno successo anche per il corso ragazzi che da mercoledì prossimo si avvarrà della collaborazione di Zakariyan. tecnico conosciuto a livello internazionale. Piccola società cresce.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>